La Grande Sfinge: quello che non leggi sui libri di storia

La Grande Sfinge di Giza in Egitto è, secondo recenti studi, il monumento in pietra più antico del mondo, si ritiene abbia 800.000 anni e non 2.600 anni come l’archeologia ufficiale sostiene, non ha iscrizioni, neanche un singolo simbolo, e ci sono gallerie e passaggi che portano in questo antico monumento che secondo molti ricercatori, precede la civiltà egizia.

Grande Sfinge, Giza, Egitto
Grande Sfinge, Giza, Egitto

La Grande Sfinge, questa straordinaria struttura antica, misura 20 metri di altezza e 57 metri di lunghezza e si pone come fiero guardiano della Grande Piramide e le altre costruzioni nella Piana di Giza. Gli enigmi che circondano la Grande Sfinge sono molti, i ricercatori non hanno idea di chi l’ha costruita, quando (anche se c’è uno studio che suggerisce che è stato costruita più di 800.000 anni fa), il tempo impiegato per completarla. Altro mistero caratteristico del monumento è il suo volto originale e le dimensioni inusuali della testa rispetto al corpo. Ma che cosa realmente conosciamo della Sfinge? La Grande Sfinge d’Egitto è considerata la più grande statua singola in pietra del mondo e che circa 200 tonnellate di pietra sono stati estratte per costruire il tempio accanto ad essa. Nel lontano passato era coperta di sabbia e fu solo nel 1905, quando la sabbia è stata spazzata via, è stato possibile vederne l’intero corpo. Il vero costruttore di questa maestosa statua è sconosciuto, ma molti studiosi propongono che è stata costruita durante la 4° dinastia dal faraone Chefren. Tuttavia, la ricerca archeologica e geologica suggerisce che la Grande Sfinge è molto più vecchia.

Secondo uno studio presentato alla Conferenza Internazionale di Geoarcheologia e Archaeomineralogia tenuta a Sofia dal titolo: “Aspetto geologico del problema della datazione della  costruzione egiziana Sfinge”, gli autori Manichev Vjacheslav I. (Istituto di Geochimica Ambientale dell’Accademia Nazionale delle Scienze dell’Ucraina) e Alexander G. Parkhomenko (Istituto di Geografia dell’Accademia nazionale delle Scienze dell’Ucraina), propongono che la Grande Sfinge ha circa 800.000 anni. Una teoria rivoluzionaria che è sostenuta dalla scienza. Misteriosamente, la Grande Sfinge d’Egitto, insieme con la Grande Piramide, sono alcune delle costruzioni dell’antico Egitto che non hanno iscrizioni, non un singolo simbolo è stato trovato su di esse. La Sfinge è diventato un simbolo della regalità nel Nuovo Regno e diversi faraoni hanno costruito templi nella zona circostante. Il faraone Amenhotep II costruì un tempio in mattoni crudi, a nord-est della Sfinge, mentre Ramesse II, che è considerato uno dei più prolifici costruttori dell’antico regno, costruì un altare di granito tra le sue zampe. Si è sempre creduto che la Sfinge abbia perduto il suo naso all’arrivo di Napoleone, ma un disegno del 18° secolo rivela che il naso c’era ancora ed allora si suppone che siano stati i turchi a distruggerlo nella successiva occupazione. Tuttavia, la verità per il naso mancante e la testa relativamente piccola rispetto alle dimensioni del suo corpo, rimangono un vero mistero.

Chi ha costruito la Grande Sfinge, ha voluto che fosse allineata, il monumento infatti è orientato verso est di fronte al Sole che sorge in prossimità del 30° parallelo. Ci sono tre passaggi nella o sotto la Sfinge. La “Tomba di Osiride“, una delle scoperte più incredibili legata a questa grande costruzione, si trova 29 metri sotto la superficie, dietro la parte posteriore. Si crede fosse il luogo di riposo del dio egiziano Osiride. Secondo Graham Hancock, simulazioni al computer mostrano che nel 10.500 a.C. la costellazione del Leone ospitava il Sole nell’equinozio di primavera, cioè un’ora prima dell’alba in quell’epoca la costellazione del Leone avrebbe reclinato verso est lungo l’orizzonte nel luogo in cui il Sole sarebbe presto sorto. Ciò significa che la Grande Sfinge con il corpo di leone ed il suo orientamento verso est, quella mattina stava guardando direttamente nel cielo quella costellazione che poteva essere ragionevolmente considerata come la propria controparte celeste. Che abbia 2.600 o 10.000 o 800.000 anni la Sfinge resta sempre una grande e misteriosa costruzione che non ci ha raccontato ancora tutto della sua storia. Misteri antichi ed affascinanti, più antichi di quanto la scienza ufficiale possa datare, ma che stanno pian piano affiorando dall’oblio e dalle nebbie del tempo.

 

Share
Precedente Serie A: la Juventus completa la rimonta ed è prima Successivo Mistero: indietro nel tempo nel tunnel di Guizhou