Akhenaton: l’ultimo faraone alieno dell’antico Egitto

Akhenaton (alias Amenofi IV) è stato un faraone dell’antico Egitto della XVIII dinastia, ha regnato per 17 anni ed è stato il primo monoteista della storia.

Faraone Akhenaton
Faraone Akhenaton

Antichi testi che descrivono la storia dell’antico Egitto, parlano di un’epoca “predinastica” quando gli Dei governarono per millenni, Akhenaton avrebbe potuto facilmente essere un antico faraone egiziano che apparteneva a quel periodo, solo che è un po’ fuori tempo. Alcuni teorici degli Antichi Alieni interpretano il cranio allungato di questo faraone come un segno del patrimonio genetico extraterrestre. L’Antico Egitto ha una delle storie più incredibili della Terra. Non solo le fantastiche realizzazioni architettoniche degli antichi egizi sono degni di nota, ma anche la loro incredibile conoscenza nelle scienze diverse è un dettaglio impressionante condiviso con poche altre antiche civiltà in tutto il mondo. Le Piramidi di Giza e la grande e maestosa Sfinge non sono il solo mistero che circonda la civiltà egizia, anche i suoi governanti appartengono alla lista dei dettagli più enigmatici della civiltà egizia, e un antico faraone egiziano si distingue dal resto: Akhenaton.

Noto prima del quinto anno del suo regno come Amenofi IV, fu un faraone della XVIII dinastia dell’antico Egitto ed ha governato per 17 anni, morendo nel 1336 a.C. Era il padre di Tutankhamon, uno dei più famosi faraoni dell’Antico Egitto. Molti considerano Akhenaton come uno dei più grandi e più influenti innovatori religiosi del mondo. Molti lo considerano come il primo monoteistica in tutta la storia, un precursore di Abramo, Isacco, Giacobbe e Muhammad, profeti che adoravano un solo Dio. Tuttavia, prima di Akhenaton, molti strani Faraoni hanno governato l’Egitto. Uno dei più importanti testi antichi che possono dirci di più su questo momento della storia è il Papiro di Torino, che elenca tutti i faraoni che governarono sull’Egitto. Non solo questa lista include tutti i Faraoni “ufficiali”, storici dell’antico Egitto, ma include anche le divinità o “Dei” che venivano dall’alto e regnarono sulle terre d’Egitto prima del primo faraone mortale d’Egitto, con un lignaggio che si estende per 13.000 anni.  E’ un grande enigma il motivo per cui gli studiosi tradizionali considerano questo antico testo come puro mito e perché la maggior parte dei dettagli del testo sono stati trascurati e omessi dai libri di storia. L’egittologo inglese Toby Wilkinson ebbe a dire: “Essi sembrano non avere antenati o periodi di sviluppo, sembra che sono apparsi durante la notte”.

La Stele Palermo è un altro antico testo che cita i misteriosi governanti del periodo pre-dinastico in Egitto. Questa antica Stele fa anche riferimento al Dio egiziano Horus, suggerendo che era un sovrano fisico dell’antico Egitto di migliaia di anni fa. Un altro Dio egiziano, Thot, si dice che abbia regnato sulle terre d’Egitto dal 8670 a.C. al 7100 a.C. È interessante notare che, il sommo sacerdote Manetone, che ha avuto accesso a un numero illimitato di testi antichi della Biblioteca antica di Alessandria, e che ha scritto la storia dei faraoni dell’Antico Egitto in 30 volumi, fa riferimento agli esseri divini che hanno governato durante il periodo pre-faraonico. Secondo la mitologia egiziana Akhenaton discese dagli Dei che sono arrivati ​​sulla Terra al momento della Zep Tepi e fino ad oggi, la gente crede ancora che questo faraone provenisse dalle stelle. Secondo i “Testi delle Piramidi“, c’è stato un periodo che è emerso dal caos primordiale e il modo in cui gli Dei dominarono la Terra. Questa periodo si chiama “Zep Tepi“.

Molti ricercatori ritengono che l’antica civiltà egizia sia nata nell’anno 36.900 a.C., quando gli Dei, che provenivano dal cielo, governavano sulla terra dei Faraoni. Akhenaton si crede potesse essere uno di loro. Akhenaton, considerato da molti come un faraone eretico, è stato il sovrano responsabile di avere indirizzato l’Egitto verso uno stile di vita religiosa completamente diverso, cercando di ricostruire la religione partendo dall’antica tradizione egiziana di politeismo. Akhenaton diceva: “C’è un solo Dio, mio padre. Posso avvicinarmi a Lui di giorno e di notte”. Una volta diventato faraone ordinò la rimozione di tutte le iconografie delle religioni precedenti lasciando solo una iconografia, quella del disco solare con curiose braccia o raggi verso il basso. L’Aten, o comunemente descritto come disco solare nei testi antichi, è una divinità e nella storia di Sinuhe dalla 12° dinastia, il re defunto sale al cielo come il Sole-Dio, unendosi al disco solare, il corpo divino che si fonde con il suo creatore. Per analogia, il termine “silver Aten” è talvolta usato per riferirsi alla Luna. L’Aten solare è stato ampiamente venerato come un dio nel regno di Amenhotep III, quando è stato raffigurato come un uomo dalla testa di falco molto simile a Ra.

Tuttavia, Akhenaton era molto più misterioso, e il suo strano corpo ha alimentato le teorie che suggeriscono che non può essere stato un faraone qualunque, ma in realtà un leader misterioso che è arrivato dal cielo. Questo faraone è ben noto a causa della misteriosa forma della sua testa, ma l’elenco delle sue caratteristiche è lungo: cranio allungato, collo lungo, occhi infossati, cosce spesse, lunghe dita, articolazioni del ginocchio tornite all’indietro, una pancia prominente che suggerisce la gravidanza e il seno tipo femminile. La prima cosa che è strana è il cranio allungato, e in tutte le statue che lo raffigurano, vediamo questo cranio allungato. In generale, il suo corpo era un po’ come una miscela femminile e maschile. Questo è, infatti, strano dato che tutti gli altri faraoni sono stati descritti come forti, con imponenti figure. Akhenaton tuttavia, non è stato raffigurato in quel modo, ma come un debole, strano essere con una testa estremamente allungata. Perché Akhenaton avrebbe ordinato i cambiamenti che ha fatto nell’iconografia reale che lo mostrano come un Faraone “debole”? Misteriosamente, la moglie di Akhenaton, Nefertiti è stata anche raffigurata con un cranio allungato. Avevano forse una anomalia genetica che ha causato il cranio allungato con il corpo generalmente deformato e sproporzionato? Quali sono le origini di questo faraone? E’ possibile che fosse un essere umano ibrido con geni e DNA alieni? E’ stato l’ultimo dei faraoni alieni, degli Dei venuti dal cielo?

 

Share
Precedente La NASA avrebbe lanciato bomba nucleare su base aliena sulla Luna Successivo Trovata in Mongolia una mummia con scarpe da tennis