Un violento terremoto ha scosso tutto il pianeta

La scossa di terremoto che ha colpito le Isole Vanuatu nell’Oceano Pacifico il 28 aprile è stata di magnitudo 7.0 ma le onde hanno scosso l’intero pianeta.

Isole Vanuatu
Isole Vanuatu

Cosa sta succedendo al pianeta? La Terra ha sempre avuto una certa intensità sismica ma recentemente sembra che le forze che muovono le zolle tettoniche si sono scatenate. Il mese di aprile si sta rivelando catastrofico dal punto di vista sismico e diverse scosse di terremoto di forte intensità si sono succedute lungo il famoso Anello di Fuoco (Ring of Fire), colpendo pesantemente prima il Giappone e poi l’Ecuador, adesso le Isole Vanuatu nell’Oceano Pacifico meridionale. Il terremoto di magnitudo 7,0 del 28 aprile è stato così feroce che ha letteralmente scosso l’intero pianeta durante l’evento, continuando fino a 20 minuti dopo. Secondo l’US Geological Survey, tutti gli ottantotto sismografi del Advanced National Seismic System  (ANSS) hanno registrato il terremoto avvenuto a oltre 16.000 km di distanza! Inoltre, ANSS ha anche registrato che le onde sismiche hanno continuato a scorrere attraverso il pianeta per più di venti minuti dopo la scossa originale. Questo terremoto era così forte e violento, che le sue onde d’urto in realtà sono state registrate su ogni sismografo mettendone alcuni fuori scala. La scossa è arrivata anche al super vulcano Yellowstone!

Secondo alcuni il fatto che le onde sismiche siano arrivate negli Stati Uniti potrebbe significare che lì sarà il luogo del prossimo evento sismico, infatti quando il nostro pianeta subisce un evento così forte, ha ripercussioni altrove. Questo terremoto ha avuto luogo nella famigerata placca tettonica del Pacifico, che è la responsabile dell’Anello di Fuoco, una zona  intorno all’Oceano Pacifico costituita da regioni sismiche e vulcani attivi. Tutte le aree lungo quella linea rossa sono geologicamente attive e quando qualcosa le scuote come il terremoto di magnitudo 7.0 ha fatto, è possibile che questo movimento possa avviare tutta una serie di altri eventi sismici o vulcanici in tutto il mondo, forse anche sulla costa occidentale degli Stati Uniti, che è su quella stessa placca tettonica.

Il terremoto di magnitudo 7.0 del 28 aprile alle Isole Vanuatu è il terzo pesante terremoto in soli 13 giorni che ha colpito il pianeta dopo quello che ha scosso l’Ecuador il 17 aprile con una magnitudo di 7.8 ed il Giappone il 15 aprile di magnitudo 7.0. Da notare che nello stesso periodo diversi terremoti di magnitudo 6.0 e superiori hanno colpito più volte le stesse zone. Oltre alle scosse c’è da registrare anche una insolita attività vulcanica a confermare che le viscere della Terra sono in fermento. Ci dobbiamo aspettare altri terremoti catastrofici o peggiori di questi? C’è da preoccuparsi? Cosa si può fare? Forse poco, visto che i terremoti, sembra, non si possono prevedere, l’unica cosa è prepararsi ed attrezzarsi per affrontare l’emergenza dovuta ad una eventuale catastrofe, forse annunciata proprio dalla serie di eventi accaduti recentemente tutti in tempi molto ravvicinati.

 

Share
Precedente Scoperta una piccola luna attorno al pianeta nano Makemake Successivo Oroscopo di maggio 2016 segno per segno