La misteriosa Grande Piramide Cinese

Quanti di voi sono a conoscenza dell’esistenza della Grande Piramide Cinese e delle altre piramidi presenti in Cina in una zona simile alla Piana di Giza? Probabilmente pochi. Eppure sembra che sia la più grande e la più antica piramide del pianeta. Come mai?

Grande Piramide Cinese
Grande Piramide Cinese

La storia dietro la Grande Piramide Cinese è affascinante, per anni il governo cinese non ha permesso studi adeguati sulle numerose piramidi presenti nei pressi della città di Xi’an nella provincia di Shaanxi, una zona che sembra simile alla più famosa Piana di Giza in Egitto. Escursionisti che sono riusciti a sgattaiolare nella zona delle piramidi hanno rivelato la maestosità della Grande Piramide Cinese ed hanno scoperto numerose anomalie, come un materiale metallico che non è stato identificato dai ricercatori. Da una prima stima le piramidi cinesi si ritiene abbiano oltre 8.000 anni. Chi l’ha vista ha definito la Grande Piramide Cinese tra le più grandi del pianeta. Secondo molti, questa piramide tenuta segreta per anni in Cina è così grande che la Grande Piramide di Giza sembra un monumento in miniatura.

La storia della Grande Piramide Cinese è iniziata alla fine della seconda guerra mondiale, quando il pilota americano James Gaussman stava per completare una missione di rifornimento alle forze dell’esercito cinese. Improvvisamente, un guasto al motore dell’aereo lo ha costretto a tornare alla base di Assam nel nord dell’India e, per ragioni di sicurezza, ha deciso di volare ad un’altitudine inferiore del dovuto. Poco dopo aver sorvolato la città di Xi’an, in direzione sud, il pilota ha incontrato quella che sembrava essere una piramide gigantesca. Sorpreso, dopo aver fatto diversi passaggi sopra la struttura colossale, ha deciso di scattare una serie di fotografie che in seguito ha allegato in un rapporto dettagliato consegnato ai suoi superiori, non appena tornato alla base.

Piramidi cinesi
Piramidi cinesi

L’incidente fu dimenticato tra i files della US Air Force fino a 40 anni dopo. La Grande Piramide Cinese è stata riportata alla ribalta grazie al lavoro dello scrittore australiano Brian Crowley, che ha pubblicato una delle fotografie della Piramide nel suo libro. Di conseguenza, si sapeva che quella non era la prima volta che i piloti avevano visto la Grande Piramide Cinese. Infatti, nel mese di marzo del 1947, quando la guerra era già finita, il New York Times ha pubblicato un articolo facendo riferimento all’avvistamento fatto da Col. Maurice Sheehan dal suo aereo, mentre volava sopra una piramide gigantesca, descritta dal colonnello come aventi dimensioni di circa 300 metri di altezza e 450 metri di lato. È degno di nota ricordare che queste dimensioni renderebbero la piramide cinese la più grande mai scoperto sulla Terra, da fare impallidire la Grande Piramide di Giza, con soli 147 metri di altezza e 320 metri di larghezza. Ancora più interessante è il fatto che la Grande Piramide d’Egitto si estende per circa 52.900 metri quadrati, mentre la Grande Piramide Cinese si estende per  ben 202.000 metri quadrati.

Nel corso degli anni, numerosi piloti hanno dichiarato di aver osservato piramidi gigantesche in Cina, e vi è una grande quantità di immagini prese da piloti e dai satelliti che sostengono l’esistenza di strutture misteriose in Asia. Tuttavia, inspiegabilmente, le autorità cinesi hanno sempre negato l’esistenza di tali monumenti. Nei primi anni del ventesimo secolo, esploratori e commercianti, come i cittadini tedeschi Federico Schroeder e Oscar Maman, hanno testimoniato la presenza di non solo una, ma diverse piramidi situate intorno alla città cinese di Xi’an. Ma il mistero sulla Grande Piramide Cinese è ancora più affascinante. Secondo i rapporti, numerose escursionisti europei sono riusciti a prelevare campioni di oggetti e metalli intorno alle piramidi della Cina. L’analisi ha dimostrato che queste strutture potrebbero avere ben più di 8.000 anni, ma il dettaglio più affascinante non è l’età delle piramidi: il materiale metallico presente nelle piramidi cinesi non è stato identificato finora, è un materiale al momento sconosciuto alla scienza moderna. Forse è per questo che la Cina continua a nascondere l’esistenza delle piramidi di Xi’an?

Share
Precedente Firenado in California: sembra un inferno sulla Terra Successivo Un oggetto misterioso si è schiantato contro un anello di Saturno