Un oggetto misterioso si è schiantato contro un anello di Saturno

Secondo gli astronomi della NASA, uno strano oggetto si è schiantato contro uno degli anelli più stretti di Saturno lasciando dietro di sé una coda cosmica.

Anelli di Saturno
Anelli di Saturno

Recentemente gli astronomi della NASA, tramite le immagini inviate dalla sonda Cassini, hanno individuato un misterioso ding in uno degli anelli di Saturno, trovando come una deformazione nell’anello F, il più esterno del pianeta. Secondo i ricercatori, l’anello F è largo da 10 a 100 metri, è composto da un fitto strato di particelle di polvere, di roccia e di ghiaccio che formano una circonferenza di circa 881 mila chilometri. Si ritiene che l’anello F sia il più attivo del sistema solare. Gli anelli di Saturno sono infatti costituiti da migliaia di miliardi di particelle di polvere, roccia e ghiaccio che si trovano in orbita attorno al pianeta a velocità diverse (fino a migliaia di km/h), la dimensione di queste particelle può variare nel formato da meno di un granello di sabbia alla grandezza di un edificio. Gli scienziati NASA definiscono Saturno il “gioiello del sistema solare”, con le sue scintillanti tonalità di rosa, grigio ed un pizzico di marrone, e con i suoi fantastici anelli che lo circondano a completare un quadro di cui la natura è l’autore.

Gli astronomi sono in grado di osservare le caratteristiche mutevoli degli anelli nel corso di un paio d’ore. Il disturbo misterioso avvistato, secondo la NASA, è stato probabilmente causato da un piccolo oggetto incorporato nell’anello che si è scontrato con un altro oggetto. Secondo John Weiss, uno scienziato proveniente dallo Stato di Washington: “Ci sono buone evidenze che ci sono molti corpi di queste dimensioni nel nucleo dell’anello in sé, ma non si possono normalmente vedere perché sono coperti dalla nuvola di polvere che li circonda. Ma sono lì e ogni tanto si muovono attraverso lo spazio nell’anello e soffiano un po’ di queste particelle di polvere fuori. Questo è stato a velocità superiore a 0,9 metri/s”. Dopo che l’oggetto enigmatico si era schiantato nel nucleo dell’anello, si è formata una cosa che gli astronomi chiamano “Jet” (zampillo). Gli scienziati ritengono che si creano questi zampilli a causa della forza gravitazionale della più piccola luna di Saturno dallo strano aspetto Prometheus.

Ebbene, mentre i ricercatori non sono ancora sicuri al 100%, si crede che la rottura è stata causata da oggetti incorporati all’interno dell’anello che interagiscono con altri oggetti al suo interno. A causa dell’influenza e attrazione gravitazionale della luna di Saturno Prometeo, mini zampilli vengono prodotti sparando alcune particelle fuori dalla formazione. In un rapporto scritto dalla National Geographic, “Prometeo agisce come un pastore cosmico, scolpisce l’anello F in quanto effettua la sua orbita intorno a Saturno. Ma il percorso del luna non è perfettamente circolare e la sua attrazione irregolare può creare grumi dentro l’anello che poi vengono sparati fuori come zampilli”. Gli astronomi considerano gli anelli di Saturno come indicatori cosmici che rivelano indizi di eventi cosmici intorno ad essi a causa del fatto che ogni collisione lancerà una scia di particelle fuori dagli anelli.

“Si arriva ad attendere di sapere dalla scienza planetaria cose che sono accadute milioni di anni fa, e non si pensa mai di osservare le cose che accadono attivamente”, ha detto Weiss. “Ma questo è il genere di cose divertenti con gli anelli di Saturno. Si può effettivamente vedere la prova di cose che sono accadute ieri o il giorno prima”.

Share
Precedente La misteriosa Grande Piramide Cinese Successivo Storie misteriose: l’incredibile uomo da Taured