Torna il campionato di calcio di Serie A: aspettative e previsioni

Vi è mancato il calcio vero, il calcio di Serie A? Eccolo di nuovo, in leggero anticipo rispetto al solito, ma mai così atteso e pieno di tante aspettative. Il campionato di calcio di Serie A 2016-2017 avrà inizio sabato 20 agosto con i due anticipi Roma-Udinese e Juventus-Fiorentina, le altre partite domenica 21 agosto, tra le quali l’interessante Milan-Torino.

Serie A Tim 2016-2017
Serie A Tim 2016-2017

Il calciomercato non è ancora chiuso, lo sarà il 31 agosto dopo due giornate di campionato giocato, ma già sono stati “sparati” giochi d’artificio fantastici, colpi di mercato in qualche modo impensabili. La regina del calciomercato, come la regina degli ultimi 5 campionati di Serie A, è stata la Juventus. Colpo a sensazione, colpo da ko per le avversarie, l’acquisto del re dei bomber dell’ultimo campionato di Serie A con i suoi 36 goal realizzati, l’argentino Gonzalo Higuain! I bianconeri l’hanno strappato al Napoli, d’accordo col calciatore, pagando la clausola rescissoria di 90 milioni di euro al tracotante presidente De Laurentis. Secondo colpo a sensazione ed altro ko per le avversarie, l’acquisto del centrocampista della Roma il bosniaco Miralem Pjanic, anche qui pagando la clausola rescissoria di 38 milioni di euro. In un colpo solo i bianconeri si sono rafforzati ed hanno tolto agli avversari le loro pedine fondamentali. Colpacci? E questi altri? Il brasiliano Dani Alves, dal Barcellona a parametro zero; il marocchino Medhi Benatia, dal Bayern in prestito con diritto di riscatto; il croato Marko Pjaca, dalla Dinamo Zagabria per 22 milioni di euro. Altri colpi in via di definizione: il ritorno del colombiano Juan Quadrado, il francese Blaise Matuidi del PSG ed il belga Axel Witsel dello Zenit, almeno uno di questi ultimi due arriverà. Per controbilanciare le spese, i bianconeri hanno accettato di cedere al Manchester United di Josè Mourinho la stella Paul Pogba incassando la cifra più alta della storia del calcio: 105 milioni di euro! Juventus stellare quindi, con nel mirino il 6° campionato consecutivo e la finale di Champions League. Sicuramente in pole position.

E le altre? Come sempre ci sono squadre ambiziose e squadre solo pretendenti, quindi in seconda fila e a seguire nella griglia. Seguendo la classifica dell’ultimo campionato, il Napoli è una squadra ambiziosa che dovrà però trovare qualcuno che metta a segno 36 goal. Nelle intenzioni di Sarri Gabbiadini potrebbe prendere quel posto, ma ha comprato anche un ottimo attaccante, il polacco Arkadiusz Milik dall’Ajax per 33 milioni di euro, spalla di Robert Lewandowski nella nazionale polacca. Ha provato a strappare all’Inter l’argentino Mauro Icardi offrendo 60 milioni di euro, ma non ci è riuscito. Altro acquisto è stato Emanuele Giaccherini. Vi sembra ancora all’altezza della squadra dell’anno scorso? Considerando che parteciperà anche alla Champions League, è da verificare. La Roma è una squadra seriamente ambiziosa che, sebbene priva del suo centrocampista migliore passato alla Juventus, ci sembra ugualmente in grado di lottare sia in Italia che in Europa per raggiungere qualche traguardo di prestigio. Ha effettuato buoni acquisti, funzionali alla rosa come vuole il suo allenatore Spalletti: i brasiliani Allison (portiere), Emerson (difensore), Gerson (centrocampista), Juan Jesus (difensore, via Inter) e Bruno Peres (difensore, via Torino); il belga Vermaelen (difensore, via Barcellona) ed il portoghese Mario Rui (difensore, via Empoli).

Scendendo, a nostro avviso, alcuni gradini troviamo la pretendente Inter del nuovo tecnico Frank De Boer (ex Ajax), visto che Mancini è stato cacciato ancora prima di iniziare. Nuovi i proprietari, un gruppo cinese. La squadra ha fatto dei buoni acquisti con Ansaldi (difensore, via Genoa), Erkin (difensore, via Fenerhahce), Banega (centrocampista, via Siviglia) e Candreva (centrocampista, via Lazio), in previsione c’è anche l’acquisto del centrocampista portoghese Joao Mario dello Sporting Lisbona. Soprattutto è riuscita a trattenere Mauro Icardi, attratto dalle sirene napoletane. Bisogna vedere come riuscirà il nuovo tecnico ad impostare la squadra e farla giocare in modo funzionale. L’anno scorso, e le prime amichevoli con Mancini, la squadra era la solita arruffona, inconcludente e certe volte disastrosa in difesa. Il tecnico l’ha sparata grossa (forse per farsi coraggio) dicendo che la squadra lotterà per i primi 2 posti della Serie A ed otterrà l’accesso alla prossima Champions League. Noi siamo più propensi a candidare l’Inter all’accesso alla Europa League. Altra pretendente sulla carta, ma solo sulla carta, ci sarebbe il Milan di Vincenzo Montella. Al Milan è cambiato tutto, dall’allenatore ai proprietari, un gruppo cinese, e questi ultimi non sembrano per il momento molto propensi a spendere, visto la campagna acquisti sino ad oggi deficitaria. La squadra ha dei buoni elementi ma a nostro avviso non sarà in grado di lottare per le piazze che contano. Idem dicasi per la Lazio e la Fiorentina, altre pretendenti sulla carta ma con contenuti non al’altezza delle squadre sopracitate. La sorpresa potrebbe arrivare dal Torino, mentre il Sassuolo non è più una sorpresa ed è atteso alla riconferma con curiosità.

Buon campionato di calcio di Serie A a tutti e vinca la squadra migliore! La Juventus, naturalmente, salvo clamorose sorprese sempre possibili nel gioco del calcio.

 

Share
Precedente Niku lo strano ed inspiegabile oggetto orbitante oltre Nettuno Successivo Altroconsumo: la disavventura della offerta 2 mesi a 2 euro