Cura per la HIV pronta? Malattia scompare dal sangue di un inglese

Una cura per la HIV potrebbe essere pronta? Secondo il Telegraph, gli scienziati stanno segnalando una cura per la malattia che potrebbe essere quasi pronta. Potrebbe trattarsi anche di un miracolo, ma si ha notizia che la tremenda malattia è completamente scomparsa dal sangue di un uomo inglese che in precedenza era risultato positivo alla HIV.

Virus HIV
Virus HIV

Gli scienziati hanno rivelato al The Sunday Times che il virus HIV attualmente non è più rilevabile nel sangue di un uomo britannico che in precedenza era sieropositivo. Qualora i risultati di ulteriori test mostrassero che il sangue di quest’uomo britannico è privo di virus HIV, egli diventerà la prima persona sul pianeta ad essere guarita dal virus. Il Telegraph riporta che ciò che gli scienziati affermano potrebbe finalmente essere la cura per la HIV è una nuova terapia che è stato creata da un team di scienziati in cinque diverse università del Regno Unito. Il 44enne britannico che si ritiene guarito della malattia è una delle 50 persone che al momento fanno parte di un gruppo di sperimentazione di questo trattamento. Il trattamento è studiato per combattere la malattia anche quando non è operativa all’interno del corpo umano. “Questo è uno dei primi seri tentativi di una cura completa per la HIV” ha dichiarato Mark Samuels, il direttore generale del National Institute for Health Research Office for Clinical Research Infrastructure. “Stiamo esplorando la reale possibilità di curare la malattia. Si tratta di una sfida enorme ed è ancora presto, ma il progresso è stato notevole”.

Le cinque università coinvolte nello sviluppo di questo nuovo trattamento e la ricerca supportata dalla sperimentazione che si sta avvicinando alla cura per la HIV sono: Oxford, Cambridge, Imperial College di Londra, University College di Londra, e il King’s College di Londra. Il motivo per cui nessun altro si è mai avvicinato a trovare una cura per questa tremenda malattia è a causa di quanto il virus sia difficile da trattare. Il virus attacca in particolare il sistema immunitario del corpo. Il virus si intrufola nelle T-cellule del DNA di una persona, questo fa sì che il corpo non solo ignora la malattia, ma inganna il corpo riproducendo il virus. Gli attuali trattamenti per HIV includono terapie anti-retrovirali (ART) che prendono di mira il processo, ma il trattamento non è in grado di trovare le T-cellule dormienti infette. Questa nuova terapia che ha permesso agli scienziati di avvicinarsi alla cura della malattia funziona in due fasi differenti. In primo luogo, è un vaccino che insegna al corpo come riconoscere le cellule infettate dal virus per sbarazzarsi di loro. In secondo luogo, è un nuovo farmaco chiamato Vorinostat. Questo farmaco è stato progettato per attivare le cellule infette dormienti per facilitare il sistema immunitario a riconoscerle.

Ad oggi, ci sono 37 milioni di persone in tutto il mondo che sono infettati da HIV. Nel solo Regno Unito, dove gli scienziati si sono avvicinati alla cura, più di 100.000 persone vivono con la malattia. Le statistiche stimano inoltre che il 17% delle persone che infettate dalla malattia non si rendono nemmeno conto di averla. L’uomo britannico non identificato che potrebbe essere la prima persona ad essere curata del virus HIV è un assistente sociale da Londra. “Sarebbe bello se una cura fosse scoperta. Il mio ultimo esame del sangue è stato un paio di settimane fa e non c’è nessun virus rilevabile ” ha detto. Secondo il professor Sarah Fidler, un consulente medico presso l’Imperial College di Londra, il trattamento specifico che si crede possa essere la cura per il virus HIV è stato progettato per liberare il corpo completamente del virus. Il motivo per cui credono che la cura definitiva potrebbe essere così vicina è perché il trattamento trova ed elimina pure le cellule dormienti.

Gli scienziati che lavorano sulla sperimentazione e la terapia sottolineano che è importante per le persone capire che siamo vicini alla cura, ma ancora non è definitiva. Gli scienziati hanno visto il lavoro di terapia in laboratorio e non hanno motivo di pensare che non funzionerà anche nelle persone reali. Essi, tuttavia, hanno ancora molti test da fare prima di poter stabilire con certezza se questa nuova terapia è la cura per la HIV. Questo comunque è sicuramente un incredibile passo avanti per la medicina con la guarigione del primo uomo dalla terribile malattia.

 

Share
Precedente Nel 1178 cinque monaci a Canterbury hanno visto la Luna esplodere Successivo Sono state scoperte due nuove lune di Urano