Sono state scoperte due nuove lune di Urano

Urano è il settimo pianeta dal Sole, il terzo per grandezza e, come gli altri giganti gassosi, ha molte lune in orbita, attualmente sono 27 satelliti noti. Soltanto Giove (67) e Saturno (60) hanno più lune di Urano. Adesso sembra che siano state scoperte due nuove piccole lune.

Urano
Urano

Secondo Ken Croswell del New Scientist , i ricercatori hanno rivisto a fondo i dati che il veicolo spaziale Voyager 2 aveva raccolto su Urano nel suo viaggio nel 1986. Invisibile ad occhio nudo ad oltre tre miliardi di km di distanza, Voyager 2 è l’unica missione spaziale che ha mai dato uno sguardo ravvicinato al settimo pianeta. Secondo Jason Daley della Smithsonian, la missione originariamente aveva trovato 10 lune di Urano precedentemente non rilevate. Ora, tre decenni più tardi, è stato riferito che ci sono prove per sostenere l’eventuale esistenza di altre due lune molto piccole, lune precedentemente sconosciute orbitanti intorno a Urano. Se sono reali, le lune non solo si pensa siano di piccole dimensioni, ma orbitano più vicino al pianeta rispetto agli altri satelliti noti. La ricerca è stata condotta da Rob Chancia e Matthew Hedman della University of Idaho a Mosca.

Anche se non è così brillante come Saturno, anche Urano è un pianeta con gli anelli, ne possiede 13. Chancia e Hedman hanno rilevato un disegno ondulato in due anelli del pianeta, Alfa e Beta, e si pensa che la causa di queste increspature può essere la presenza delle due nuove lune. In studi precedenti, gli scienziati avevano studiato un effetto simile sugli anelli di Urano causato da altre lune, Cordelia e Ofelia. “La gravità di queste due lune e un paio di altre decine di sfere comprimono tutto il pianeta, forzando la polvere dello spazio e le particelle in anelli sottili”. Se sono davvero lì, nascondendosi nei pressi degli anelli, le potenziali lune si pensa siano solo tra i 3 ed i 14 km di grandezza. Le loro piccole dimensioni può essere una delle ragioni che sono rimaste inosservate fino ad oggi. Tuttavia, anche se molto piccole rispetto ad altre lune, Croswell fa notare che Saturno ha almeno quattro lune che sono ancora più piccole.

Urano è unico in quanto è inclinato, per questo i suoi anelli appaiono lateralmente. I suoi anelli deboli verticali sono stati descritti come “bui e stretti”. Secondo Croswell, sono stati scoperti nel 1977. Come gli anelli e molte delle altre lune del pianeta, i potenziali nuovi satelliti sono da ritenersi scuri anch’essi. “Non solo sono bui gli anelli di Urano, ma anche la maggior parte dei piccoli satelliti che si trovano in quella regione”, dice Hedman Croswell. Anche se ancora da confermare, alcuni ricercatori sembrano essere entusiasti circa le probabilità della reale esistenza delle due lune. Showalter dice anche che utilizzare il telescopio spaziale Hubble sarebbe la soluzione migliore per individuare e confermare l’esistenza delle due lune. Croswell riferisce che Showalter prevede di osservare Urano dal telescopio Hubble nei prossimi mesi. Altri satelliti potrebbero non essere così ben noti come quelli in orbita ai pianeti un po’ più vicini alla Terra, come la luna Europa di Giove o luna di Saturno Encelado, ma sono ancora molto interessanti. Una delle lune di Urano, Miranda, ha Verona Rupes, che è nota per essere la scogliera più alta del sistema solare. E’ alta oltre 10.000 metri, secondo la NASA .

A proposito di piccoli oggetti nel sistema solare, ci sono state ultimamente un paio di altre scoperte interessanti. Nel mese di settembre, un vulcano di ghiaccio è stato trovato sul pianeta nano Cerere, e un nuovo pianeta nano è stato scoperto da ricercatori presso l’Università del Michigan la scorsa settimana (leggi nostro articolo).

 

Share
Precedente Cura per la HIV pronta? Malattia scompare dal sangue di un inglese Successivo Eridu Genesi e la storia sumera del Diluvio Universale