Asteroide 2014JO25 passerà vicino alla Terra il 19 aprile

L’asteroide 2014JO25 passerà vicino alla Terra il prossimo 19 aprile 2017 dopo che il 4 aprile l’asteroide 2017GM è passato ad un soffio dal nostro pianeta.

Asteroid 2014JO25

Un altro asteroide sta per incrociare la Terra dopo che il 4 aprile l’asteroide 2017GM è passato ben all’interno dell’orbita dei satelliti geostazionari in orbita attorno al pianeta. In realtà, secondo la NASA, l’asteroide ha “sfiorato” la Terra a una trascurabile (relativamente parlando) distanza di 16.254 km. Per quanto spaventoso possa essere il pensiero che un asteroide è venuto così vicino alla Terra, la più breve distanza mai raggiunta, si deve rilevare che la roccia spaziale è stata scoperta solo il giorno prima. Adesso un asteroide di circa 600 metri, denominato 2014JO25, farà un flyby relativamente vicino alla Terra il prossimo 19 aprile. La grossa roccia spaziale passerà abbastanza vicino al pianeta tanto che scienziati ed astronomi dilettanti non avranno difficoltà a visualizzarla nel cielo. Nonostante le sue dimensioni, tuttavia, l’asteroide passerà ad una distanza di tutta sicurezza dalla Terra, intorno a 1.775.000 km, che si traduce approssimativamente a 4,6 volte la distanza tra il nostro pianeta e la Luna.

La massiccia roccia spaziale, denominata 2014JO25, è stata scoperta tre anni fa dagli astronomi del Catalina Sky Survey, un progetto di osservazioni del programma NEO della NASA situato vicino a Tucson e gestito in collaborazione con l’University of Arizona. Abbastanza grande, circa 600 metri, in termini di dimensioni, l’asteroide è anche noto per i suoi attributi riflettenti che gli scienziati valutano circa due volte più brillante della Luna, secondo un rapporto Phys.Org. Il fatto che numerosi scienziati sono interessati alla roccia spaziale è dovuto alla relativa vicinanza di transito rispetto alla Terra anche se non c’è pericolo di collisione. Considerando il flyby del 19 aprile, 2014JO25 è l’asteroide di una certa dimensione che si è avvicinato di più negli ultimi 400 anni. Particolarmente interessante è l’informazione secondo cui l’asteroide era stato inizialmente etichettato come “potenzialmente pericoloso” dal Minor Planet Center quando è stato scoperto nel 2014. Oltre alla sua stretta orbita al pianeta, l’asteroide 2014JO25 è anche noto per la sua vastità, che gli scienziati stimano almeno 60 volte il diametro dell’asteroide che esplose sopra Chelyabinsk, in Russia, nel 2013 che ha causato danni alla città.

Tuttavia, il prossimo flyby è stato confermato dagli astronomi essere completamente sicuro, per questo gli astronomi hanno incoraggiato gli appassionati di spazio a testimoniare il flyby della roccia spaziale il 19 aprile. Secondo EarthSky gli astrofili dovrebbero usare telescopi che hanno almeno un ambito da 8 pollici per visualizzare correttamente 2014JO25. Anche se la roccia spaziale è altamente riflettente, passerà abbastanza lontano per essere visibile a occhio nudo, tuttavia, con un telescopio sarebbe visto con una luminosità di circa 10 o 11 di grandezza. Attualmente l’asteroide 2014JO25 proviene dalla direzione del Sole, nelle prime ore del 19 aprile gli astronomi saranno in grado di visualizzarlo. Nelle ore notturne, la roccia spaziale sembrerà muoversi nel cielo per circa 18 minuti, coprendo una distanza intorno le stesse dimensioni del diametro della Luna. Ma il 19 aprile non sarà solo la notte di 2014JO25, un altro corpo celeste attraverserà il cielo, sarà la cometa PanStarrs (C/2015ER61) che tuttavia passerà ben lontano dal nostro pianeta a circa 176 milioni di km.

Share
Precedente Bruno Borges, la sparizione e i suoi misteriosi testi crittografati Successivo Il grafene può rendere potabile l’acqua marina