Ecco perché sono state costruite piramidi in tutto il mondo

Le molte piramidi sparse per il pianeta hanno lasciato perplessi gli studiosi per secoli e molte domande sono rimaste senza risposta. Cosa rappresentano? Perché innumerevoli antiche civiltà hanno eretto piramidi? Perché sono così tanto simili tra di loro per forma e design? C’era un modello base da seguire? Chi lo ha creato? Quale è la loro funzione?

Mistero piramidi

Un ricercatore, che ha speso molti anni a studiare le piramidi, ha fatto alcune scoperte rivoluzionarie su queste antiche strutture enigmatiche che hanno da sempre attirato l’attenzione degli esperti e della gente comune. Mentre la maggior parte di noi ha familiarità con le piramidi in Egitto e Messico, la verità è che queste strutture non si limitano solo a questi due paesi. Ce ne sono più di 1000 nella sola America Centrale, 300 in Cina e oltre 200 in Sudan. L’Egitto, la cosiddetta patria delle piramidi, ne vanta circa 120, compresa la celebre ed universalmente conosciuta Grande Piramide o Piramide di Cheope, l’unica delle 7 Meraviglie del Mondo Antico ancora in piedi. Non importa dove si guarda, in tutto il mondo, antiche civiltà hanno deciso di costruire queste strutture enigmatiche che sono sopravvissute alla prova del tempo per millenni e forse più, come antiche capsule del tempo che raccontano una storia indecifrabile, almeno fino ad ora.

Perché abbiamo trovato migliaia di piramidi sparse in tutto il mondo, e soprattutto, perché sono tutte stranamente simili? Una delle Sette Meraviglie del Mondo Antico, la Grande Piramide, rimane non solo un mistero archeologico ma anche una meraviglia geografica. Come hanno fatto gli antichi Egizi a collocare la Grande Piramide di Giza al centro esatto di tutta massa di terra del pianeta? Ci sono innumerevoli domande che circondano queste misteriose strutture in tutto il pianeta, ma forse la più importante di tutte è il motivo per cui sono stati costruite. Se non sono state costruite come tombe, allora perché antiche culture sono passate attraverso processi tenui per erigere questi magnifici monumenti? Sicuramente devono aver avuto un motivo molto importante. Uno scienziato dell’Istituto di Fisica in Ucraina, che ha speso più di un decennio nella ricerca in molte piramidi di varie altezze e proporzioni, il Dr. Volodymyr Krasnoholovets, può avere finalmente risolto la questione del perché sono state costruite in tempi antichi.

Il lavoro del Dr. Krasnoholovets stato così importante che il governo russo ha deciso di prendere parte ai suoi progetti aiutandolo a costruire una piramide alta 44 mt a Mosca. Molti considerano che la scoperta fatta dal Dr. Volodymyr Krasnoholovets è rivoluzionaria e che cambierà per sempre il modo in cui guardiamo le piramidi. Ecco alcune delle notevoli scoperte fatte dallo scienziato:

  • sistema immunitario dell’organismo migliorato (composizione leucociti ematica);
  • migliore rigenerazione del tessuto.
  • semi immagazzinati nella piramide per 1-5 giorni hanno mostrato un aumento 30-100% della resa.
  • subito dopo la costruzione della piramide del lago Seliger c’è stato un netto miglioramento dell’ozono sopra l’area;
  • l’attività sismica nei pressi delle aree di ricerca della piramide si riduce in gravità e dimensioni;
  • il tempo violento sembra diminuire in prossimità delle piramidi.
  • le piramidi costruite nel sud della Russia (Bashkiria) sembrano avere un effetto positivo sulla produzione di petrolio, con l’olio diventa meno viscoso del 30% e la resa dei pozzi di petrolio è aumentata in base alle prove effettuate dall’Accademia di Mosca di petrolio e gas;
  • da uno studio fatto su 5.000 detenuti che hanno ingerito sale e pepe che erano stati esposti al campo di energia della piramide, i soggetti del test hanno mostrato un tasso di violenza notevolmente ridotto e il loro comportamento globale è stato migliorato molto;
  • test di coltura di tessuti di serie hanno mostrato un aumento della sopravvivenza del tessuto cellulare dopo l’infezione da virus e batteri;
  • sostanze radioattive hanno mostrato una diminuzione del livello di radioattività all’interno della piramide;
  • ci sono rapporti di carica spontanea di condensatori.
  • i fisici hanno osservato cambiamenti significativi nelle soglie di temperatura della superconduttività e nelle proprietà dei nanomateriali a semiconduttori e carbonio;
  • l’acqua all’interno della piramide rimane liquida a meno 40 gradi Celsius, ma congela istantaneamente se scossa o urtata in alcun modo.

Tutto questo è spiegato nel video presentato dall’autore e dal ricercatore David Wilcock. Quanto altro potremo ancora scoprire su queste straordinarie e misteriose costruzioni? Quanto e quando riscopriremo la tecnologia degli antichi attualmente coperta dall’oblio e dalle nebbie del tempo?

Share
Precedente Tavoletta babilonese conferma esistenza della Torre di Babele Successivo Le origini di Abracadabra e altre parole magiche