In hoc signo vinces, il sogno che cambiò la storia

In hoc signo vinces, con questo simbolo vincerai, è il fulcro di un sogno che l’imperatore romano Costantino fece prima della battaglia di Ponte Milvio. Gli antichi spesso consideravano i sogni come segni premonitori del futuro e questa convinzione è ancora attuale nella nostra società moderna. Oggi molti sono convinti che alcuni dei nostri sogni possano determinare il destino e che la fede nei sogni precognitivi sia diffusa.

Sogno di Costantino

Uno dei sogni più strani e più famosi dell’antichità si è svolto nel 312 d.C. mentre l’imperatore romano Costantino era impegnato in una delle più grandi battaglie della sua vita. Costantino il Grande (27/02/274 d.C. – 22/05/337 d.C.) è forse meglio conosciuto per essere il primo imperatore romano cristiano, in precedenza era un monoteista pagano, un devoto del dio del sole, Sol Invictus, ma la battaglia di Ponte Milvio e il suo strano sogno hanno cambiato la sua fede. Costantino il 27 ottobre 312 d.C. si trovò di fronte ad un esercito rivale capeggiato da Massenzio due volte il proprio e si rese conto che probabilmente sarebbe morto in battaglia il giorno successivo. Prima della battaglia di Ponte Milvio, lui e il suo esercito hanno visto una croce di luce nel cielo sopra il sole con parole in greco che sono generalmente tradotte in latino come In hoc signo vinces (con questo simbolo vincerai), ma rimase interdetto sul significato della visone. La notte prima della battaglia l’imperatore ebbe un sogno molto potente. Nel suo sogno un angelo apparve davanti a lui mostrando una croce e pronunciando le fatiche parole In hoc signo vinces. (Foto: opera di Raffaello, 1508, Musei Vaticani, Roma).

Secondo gli storici, l’imperatore romano Costantino fu così impressionato dal sogno che ordinò di adornare gli scudi delle sue truppe con il simbolo della croce. Il 28 ottobre 312 d.C. si svolse una cruenta battaglia nei pressi di Ponte Milvio, Costantino vinse la battaglia e prese il potere dell’impero romano. Era un momento difficile per i cristiani che per secoli erano stati perseguitati dai precedenti imperatori romani e i cui aderenti venivano regolarmente dati in pasto ai leoni del Colosseo, ma Costantino ha cambiato la storia. Il 13 giugno 313 d.C. con la firma dell’ Editto di Milano la persecuzione dei cristiani finì. L’editto affermava la libertà di culto dei cristiani, erano liberi di credere a quello che volevano. Con questo editto Costantino ha aperto la strada al Cristianesimo per diventare una religione ufficiale di uno dei più grandi imperi del mondo e nel futuro la religione più seguita al mondo. Un angelo in sogno, la frase In hoc signo vinces ed il simbolo della croce hanno cambiato la storia.

Share
Precedente Asteroide 2012TC4 largo 100 metri ci sfiorerà il 12 ottobre Successivo I Dogon il popolo delle stelle e la decima luna