Nostradamus le previsioni per il 2018

Con l’avvicinarsi del nuovo anno iniziano già ad apparire le prime previsioni per il 2018 e tra queste non possono mancare quelle del profeta Nostradamus. Tra le sue criptiche quartine scritte in provenzale intorno al 1555 gli studiosi delle sue profezie hanno individuato quelle che si riferiscono all’anno 2018: ebbene, non sono molto confortanti.

Profezie di Nostradamus
Profezie di Nostradamus

Nato nel 1503, Michel de Nôtre-Dame, popolarmente conosciuto proprio come Nostradamus, era un uomo comune, medico e astrologo, che viveva in Francia nel XVI secolo. Aveva una capacità che lo ha reso famoso in tutto il mondo anche nei secoli successivi alla sua morte: la capacità di “vedere il futuro”. Nostradamus guardando in una ciotola piena di acqua, osservando il liquido, avrebbe “ricevuto” visioni del futuro. Nel 1555 in Francia, Nostradamus cominciò a scrivere il suo primo libro “Le profezie” (ancora oggi pubblicato ed in vendita), una serie di versi misteriosi pieni di strane idee: si trattava di stupefacenti previsioni di eventi futuri. Prevedendo cataclismi e disastri centinaia di anni prima che accadessero, si afferma che Nostradamus ha predetto l’intera storia del mondo sin dalla sua morte e fino ad ora e ben oltre. Secondo molti non era altro che un uomo intelligente che approfittò dei creduloni, mentre altri lo indicano come il più grande profeta mai vissuto sulla Terra.

Ecco come ha previsto molti eventi futuri che poi si sono avverati. Nostradamus è stato accreditato nel predire tutto dal grande fuoco di Chicago del 1871, all’ascesa di Hitler negli anni ’30. Ha anche predetto l’11 settembre 2001, quando ha scritto : “Il  fuoco terrestre dal centro della Terra provocherà tremori intorno alla New City. Due grandi rocce si faranno guerra per molto tempo; poi Arethusa arrossisce un nuovo fiume”. Il profeta è anche accreditato di avere previsto l’atterraggio sulla Luna, l’assassinio di JFK e la bomba nucleare. Nostradamus sembra aver predetto diverse catastrofi naturali, e anche l’eruzione del Vesuvio. Ha detto che “la terra si agiterà ogni cinque minuti” e che “il disastro naturale avrebbe ucciso fino a 16.000 persone”. Nostradamus viveva in un’epoca estremamente difficile durante la quale prevedere il futuro era considerato stregoneria. Così, per nascondere la sua “capacità” di vedere nel futuro, ha mascherato le sue visioni in versi di prosa di quattro righe, nelle quali ha nascosto cripticamente il futuro in modo tale che la quartina fosse compresa solo dopo che l’evento si era verificato.

Ma cosa ha previsto Nostradamus per il 2018? Secondo le sue quartine, ha visto eventi terribili che avverranno nel 2018 (anche se alcune inizieranno nel 2017). Il profeta francese ha affermato che “i morti risorgeranno dalle tombe, e la Terra affronterà cambiamenti tra le nazioni. Molti disastri naturali scuoteranno il mondo come mai prima”. Prevedere catastrofi naturali negli Stati Uniti scrivendo di un grande terremoto che riguarda “in particolare l’area occidentale degli Stati Uniti (California?). Il suo potere sarà sentito in terre di tutto il mondo”. Le previsioni più terrificanti si trovano nel suo libro “Le profezie” in un quartina che presumibilmente descrive l’avvento della terza guerra mondiale. Nostradamus scrisse come inizierebbe una grande guerra: “la grande guerra inizia in Francia e tutta l’Europa sarà attaccata, sarà lunga e terrificante per tutti … e poi finalmente ci sarà pace ma solo pochi lo godranno”. Ha scritto: ” Una guerra inizierà tra le due grandi potenze mondiali e durerà per un periodo di 27 anni. Un momento di grande violenza coinciderà con l’apparizione di una cometa nel cielo. Un terrorismo nucleare e catastrofi naturali distruggeranno il nostro pianeta fino a quando un pianeta gigante avvicinerà la Terra”. Il profeta francese prevedeva grandi catastrofi che si sarebbero verificate presumibilmente a causa di “riscaldamento globale”, anche se non si sapeva che cosa fosse centinaia di anni fa, ma Nostradamus ha scritto: ” il re abbaia le foreste” (deforestazione incontrollata?) e che “il cielo si apre e i campi si bruciano dal caldo”.

Mentre molti considerano le predizioni di Nostradamus come coincidenze o il risultato di interpretazioni errate o di cattive traduzioni, milioni di persone in tutto il mondo credono fermamente che Nostradamus era uno dei profeti più grandi e precisi della storia. Noi ci auguriamo che il profeta francese si sia sbagliato.

Share
Precedente Il crittogramma del pirata Lavasseur nasconde un fantastico tesoro Successivo Halloween e le sue storie macabre