Nuova estinzione di massa e rinnovamento?

Quante volte la vita è ricominciata daccapo sulla Terra dopo una estinzione di massa? La vita è un vero ciclo continuo? L’umanità si rinnova ciclicamente? Possibile che ciclicamente una fiorente civiltà venga distrutta da un evento apocalittico o si autodistrugga e che dalle sue ceneri la vita ricominci di nuovo?

Estinzione di massa
Estinzione di massa

L’umanità si è rinnovata e si rinnoverà ancora ciclicamente? I Maya pensavano che un evento accaduto in passato si sarebbe ciclicamente ripetuto nel tempo, evento cosmico, estinzione di massa, rinnovamento. Il tempo, dunque, non era inteso come lo vediamo noi oggi, cioè come una sequenza lineare, dritta, che punta in avanti verso l’infinito, ma è concepito in modo ciclico, circolare. Questo è un concetto che secondo noi è molto vicino alla realtà e spiegherebbe il mistero delle estinzioni di massa e delle civiltà ciclicamente apparse e poi sparite nel nulla di cui si trovano di tanto in tanto delle testimonianze giudicate “impossibili” dalla scienza classica. Secondo i Maya, ciascun ciclo del Lungo Computo (il loro calendario) corrisponde ad un’era del mondo, ogni ciclo ha la durata di 5125 anni. Il quarto ciclo calcolato dai Maya è iniziato il 11/08/3114 a.C. (come data inizio della civiltà?) e si è concluso il 21/12/2012. Da quel giorno stiamo vivendo il quinto ciclo della Terra che si concluderà nel 7137 chiudendo la quinta era.

Estinzione di massa 2
Estinzione di massa 2

La cosiddetta “profezia Maya del 2012” è stata dunque una interpretazione errata, i Maya non indicavano che nel 2012 ci sarebbe stata la “fine del mondo” ma la fine di un’era. Contrariamente a quanto si possa credere, i Maya erano tutt’altro che un popolo primitivo e superstizioso. I calendari Maya esaminati sino ad ora costituiscono un mistero proprio a causa della loro notevole precisione. Quando ancora non conoscevano la ruota, ad esempio, i Maya erano già in possesso di nozioni matematiche e astronomiche straordinariamente complesse. I Maya inoltre, fatto ancora più misterioso, conoscevano già il fenomeno della precessione degli equinozi che il loro calendario dell’anno galattico indicava compiersi in 25.625 anni! La parte incredibile è che oggi la precessione degli equinozi è calcolata a 26.000 anni e che qualcuno, rifacendo i calcoli sulle stelle, ha calcolato in poco più di 25.000! Di fronte a tale antica perizia e precisione, diventa legittimo ipotizzare che gli astronomi Maya non fossero semplicemente i sacerdoti di un popolo primitivo, ma gli scienziati dell’ultima civiltà evoluta che ha preceduto la nostra.

Seguendo i calcoli Maya, la prima era è iniziata nel 18.489 a.C. (forse l’inizio del mondo?), a seguire, ogni 5.125 anni, una nuova era fino ad arrivare alla nostra, la quinta era. Cosa succederà? Secondo la Bibbia, il Diluvio Universale (inteso come estinzione di massa) è avvenuto nel 2200 a.C. circa, durante la quarta era. Se dobbiamo aspettarci una nuova estinzione di massa, e gli attuali avvenimenti socio-politici e sconvolgimenti ambientali lo fanno presagire, potrebbe accadere già a breve, l’attuale civiltà potrebbe sparire e lasciare spazio ad un nuovo rinnovamento, ad un nuovo ciclo della vita. Curioso che siamo alla quinta era, l’ultima della precessione degli equinozi secondo i Maya, siamo all’anno 20.506 e che, per completare, sono passati 4.218 anni dal Diluvio… Strani numeri, vero? Ci sarà tempo per un altro rinnovamento ed un altro ciclo di vita o sarà la fine di tutto?

Share
Precedente Enorme sarcofago nero dissotterrato in Egitto Successivo La vasca di granito rosa, lo Zed e la luce divina

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.