La leggenda dei guerrieri addormentati

Vi sono leggende dimenticate che vivono solo nel ricordo di qualche anziano, una leggenda incredibile narra di esseri misteriosi: i guerrieri addormentati. In un piccolo villaggio in Perù nei pressi di Cerro de Pasco vive un anziano sciamano che racconta a qualche raro turista interessato la vecchia ed oramai dimenticata leggenda dei guerrieri addormentati.

Cerro de Pasco Perù
Cerro de Pasco Perù

Cerro de Pasco si trova a oltre 4.300 metri d’altitudine, su un altopiano della Cordigliera delle Ande, in Perù. La città di 70 mila abitanti è considerata la “capitale mineraria” del Perù. È una delle città più alte al mondo, ma la miniera a cielo aperto intorno a cui sorge la sta letteralmente inghiottendo. Dalla miniera si estraggono zinco, piombo e argento. Cerro de Pasco rischia di scomparire anche perché è uno dei centri più contaminati del pianeta per avvelenamento da piombo. La maggior parte dei suoi abitanti sono avvelenati dal piombo. Intorno, tra queste alte montagne, esistono dei piccoli villaggi abitati da poche persone, molti anziani. Sono molti i racconti e le leggende incredibili di questi luoghi sperduti tra le Ande, molte di queste sono state tramandate oralmente da nonno a nipote per generazioni e generazioni, altre sono cadute nell’oblio del tempo.

Pleiadi
Pleiadi

La leggenda raccontata dall’anziano sciamano parla di una strana caverna il cui ingresso è stato ostruito da una grossa frana dovuta ad un terremoto moltissimi anni fa. All’interno della caverna vi sarebbero i guerrieri addormentati, quelli che il bisnonno dello sciamano chiamava “gli dei d’argento”. Questi esseri (probabilmente alieni) erano di alta statura, pelle bianchissima, occhi azzurri, capelli d’oro ed erano vestiti d’argento (una tuta?). Avevano strane armi, come una piccola scatola che lanciava lampi di fuoco emettendo un leggero sibilo. Questi dei erano buoni ed aiutarono molto la gente del luogo. Un giorno dissero che sarebbero partiti per tornare a casa indicando le Pleiadi in cielo promettendo che un giorno sarebbero tornati e sparirono. Molti anni dopo fu scoperto l’ingresso di una grande caverna nella montagna. All’interno vi erano alcuni di quegli esseri distesi dentro scatole chiuse trasparenti (cristallo?) e sembravano dormire. All’interno della caverna c’era anche un tavolo che emetteva piccole luci lampeggianti e diffondeva un sottile ronzio. Il nonno dello sciamano fu uno degli ultimi a vedere gli dei d’argento della caverna. Questi esseri furono chiamati i guerrieri addormentati e furono venerati per molti anni, fino al crollo della parete di ingresso della grotta che ha seppellito definitivamente il contenuto.

Escludendo che lo sciamano si sia inventato tutto (qui non è arrivata la fantascienza), un fondo di verità nel suo racconto deve esserci, come in tutte le leggende. In tutto il Sud America ci sono molte leggende che parlano di esseri alieni che abitavano la Terra un tempo e in Perù vi sono molte zone associate ad esseri alieni (Cuzco, Ica, Nazca). Chi erano i guerrieri addormentati? Erano in animazione sospesa nella grotta in attesa che la loro astronave li prelevasse? Perché sono rimasti qui? Qualcosa è andato storto? Forse sono morti in questo lontanissimo pianeta lontano dal loro mondo? Non lo sapremo mai.

Share
Precedente Ferie del blog Successivo Aereo risucchiato da una distorsione spazio-temporale?

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.