Misterioso segnale radio rilevato dal Radiotelescopio di Parkes, Australia

Gli alieni ci stanno chiamando? Misterioso e raro segnale radio proveniente dallo spazio profondo lascia sgomenti i ricercatori. Il Radiotelescopio di Parkes in Australia ha rilevato una serie di segnali radio rari, chiamati FRBs, lampi radio veloci (millisecondi di durata), un fenomeno del tutto sconosciuto e che fa discutere gli scienziati, sin dalla loro prima scoperta nel 2007, sulla loro origine e causa. Uno di questi lampi radio, di solito singoli, possiede caratteristiche e profilo inspiegabili: non un singolo lampo, bensì due in rapidissima successione, appena 2.4 ms di ritardo fra il primo picco e il secondo.

Segnali radio dallo spazio
Segnali radio dallo spazio

Il nuovo misterioso segnale radio veloce, FRBs, sta causando polemiche nella comunità scientifica perché gli scienziati dicono di non avere “alcuna idea di cosa stia succedendo,” rilevando che “molti dei modelli proposti per spiegare l’ FRBs utilizzano un unico evento di alta energia che coinvolge oggetti compatti (quali fusioni di stelle di neutroni), e quindi non si può facilmente spiegare un FRBs a due lampi”. Questo evento ha lasciato sconcertati gli scienziati e molti sostenendo che una lontana civiltà aliena potrebbe essere la responsabile. Il segnale radio in questione potrebbe venire in effetti da molto molto lontano, ben al di fuori della nostra Galassia, un viaggio attraverso il cosmo durato verosimilmente parecchi miliardi di anni. Due eventi mostruosamente energetici e in rapida successione, meno di un quattrocentesimo di secondo l’uno dall’altro. avvenuti in un passato remotissimo, fotoni la cui origine, nel tempo e nello spazio, è talmente lontana da far sì che il battito di ciglia che li separa rifletta la variazione, avvenuta nel frattempo, della stessa geometria dell’universo intero. Si era messo in dubbio la validità della ricezione del segnale perché originariamente il Radiotelescopio di Parkes era l’unico attrezzato per ricevere questi eventi, ma attualmente esiste una altro disco ricevente in Portorico e questo ha confermato la validità della ricezione.

Gli scienziati adesso sono alla ricerca di una risposta valida su come e cosa può avere generato lo strano segnale radio doppio. Prima dello strano segnale gli scienziati credevano che gli FRBs fossero causati dalla fusione di una stella nana bianca o la fusione di una stella di neutroni o la fiammata improvvisa di una stella (flare), adesso devono rivedere il tutto perché le spiegazioni precedenti non sono plausibili con il doppio FRBs e sono più propensi a ritenere che possa invece essere stato prodotto da uno sconosciuto processo dello spazio o da una lontana civiltà aliena. Andrea Possenti e Marta Burgay sono fra gli astronomi che partecipano alla survey HTRU (High Time Resolution Universe, a 1.4 GHz): la più grande ricerca mai condotta alla caccia di questi rarissimi FRBs. Di questi rarissimi lampi radio ad oggi se ne conoscono 9 soltanto, almeno quelli di chiara origine extragalattica, e di questi ben cinque sono descritti per la prima volta nello studio di David Champion del Max Planck Institute for Radio Astronomy e colleghi, tutti e cinque rilevati dal radiotelescopio di Parkes.

Nigel Watson, autore e appassionato di UFO, dice che ogni nuovo segnale dallo spazio incoraggia la convinzione che può esistere una civiltà aliena là fuori: “Ogni segnale insolito dallo spazio ci incoraggia a chiederci se proviene da una civiltà aliena”. Gli alieni di una lontanissima galassia stanno forse cercando di contattarci? Riusciremo a decifrare il loro messaggio inviatoci tramite onde radio di millesimi di secondo?

 

Share
Precedente L’India distruggerà qualsiasi UFO ostile Successivo Marte: rover Curiosity fotografa enormi strutture aliene semisepolte