Virus Zika e modificazioni genetiche

Dopo l’allarme lanciato dalla OMS per il diffondersi del virus Zika e la notizia di esperimenti inglesi per la modificazione genetica degli embrioni umani, c’è molta preoccupazione e sono in molti a chiedersi se stiamo andando incontro alla limitazione voluta della razza umana. Voluta da chi e perché? Questa è una risposta difficile da dare, c’è chi sospetta, oramai da molti anni, di un gruppo di elite del potere che starebbe progettando ed attuando un genocidio globale al fine di ridurre e controllare la razza umana controllandone la riproduzione ed il numero. Secondo la teoria complottistica, il gruppo di potere mondiale sarebbe costituito da alcuni “illuminati” che includerebbe: Bill Gates, il cofondatore di Microsoft, David Rockefeller Jr, il patriarca della più ricca dinastia americana, Warren Buffett e George Soros, i finanzieri, Michael Bloomberg, il sindaco di New York, e i magnati dei media Ted Turner e Oprah Winfrey. Scie chimiche, virus e manipolazioni genetiche sarebbero le armi subdole e terribili usate. Fantasie? Teoria del complotto? Può darsi, però, limitandoci ai fatti accertati, viene fuori un quadro abbastanza temibile e misterioso.

Virus Zika
Virus Zika

Primo fatto: virus Zika. Si parla di malformazione congenita nei neonati da madre colpita dal virus, di bambini microcefali, di trasmissione del virus da persona a persona, recentemente un caso di trasmissione via sessuale negli USA, si raccomanda di non concepire o addirittura di non avere rapporti sessuali durante il periodo di lotta al virus e di non andare in Brasile per le Olimpiadi ed il Carnevale di Rio. Ma il virus non è solo brasiliano, anche in altri stati del Sudamerica ed in Messico ci sono stati molti casi. In Brasile il virus poi non è nuovo, già nel 1948 c’erano stati dei casi ma c’è da notare una cosa: il virus Zika è provocato dalla puntura di una zanzara, non ha mai provocato malformazioni congenite, normalmente ci si ammala in modo “lieve”, solo una persona su cinque con sintomi parainfluenzali negli altri casi addirittura senza alcun sintomo, si “guarisce” nel giro di pochi giorni, proprio come una lieve influenza. Cosa è successo? Attualmente il diffondersi del virus Zika in Brasile sembra collegato alle zanzare geneticamente modificate sviluppate dalla società di biotecnologie britannica Oxitec, che è finanziata dalla fondazione dei coniugi Bill e Melinda Gates.  L’Oxitec introduce zanzare Aedes geneticamente modificate nelle foreste brasiliane dal 2011 per far fronte alla febbre dengue. La società produce ben due milioni di zanzare GM a settimana nella propria sede di Campinas, in Brasile. La zanzara Aedes è la varietà di zanzara più diffusa al mondo e gli unici due Paesi americani in cui non è presente questa specie sono Cile e Canada. Il virus Zika, che è stato rilevato in 18 dei 26 stati brasiliani, è trasmesso dalla zanzara Aedes.

Secondo fatto: gestazione e malformazione. Verso la fine del 2014 il Ministero della Salute brasiliano annunciò un vaccino plurifunzione, il Tdap, stabilendone l’obbligatorietà dal 2015 per le donne in stato di gravidanza dalla 20esima settimana di gestazione. Il Tdap è un vaccino a dose ridotta di pertosse acellulare combinata con i tossoidi di tetano e difterite, sembra che questo non sia mai stato testato adeguatamente e che non abbia ottenuto le autorizzazioni necessarie per la messa in commercio. Sembra che il farmaco si stato classificato dall’FDA come farmaco di classe C, ovvero “non sicuro” in gravidanza. Dal 1° novembre 2015 in Brasile sono nati oltre 4.000 bambini microcefali. Il Brasile, normalmente, registra circa 150 casi all’anno di questa malformazione congenita, il che significa che il numero di nati con tale malformazione è aumentato di circa il 13.000%. Mentre le autorità brasiliane si affrettano a incolpare il virus Zika per questo enorme aumento nel tasso di malformazioni congenite, i fatti restano chiari: solo un numero ridotto di neonati con malformazioni congenite deceduti ospitavano nel cervello il virus. Ciò significa che la maggior parte dei neonati deceduti non aveva il virus. La tempestività della distribuzione del vaccino Tdap e l’aumento dei casi di anomalie congenite sono più di una semplice coincidenza. Le conseguenze di questo vaccino non testato sono ciò che oggi si cerca di insabbiare dando la colpa al virus Zika. Una nota: nel 2015, il programma di ricerca vaccini della Vanderbilt University ha ricevuto una donazione di $ 307.000 dalla fondazione dei coniugi Bill e Melinda Gates per studiare la risposta immunitaria delle gestanti vaccinate con Tdap. Anche questa una coincidenza?

E se anche i virus HIV e EBOLA fossero il prodotto di una modificazione genetica voluta atta a  limitare la riproduzione umana intimorendo il mondo con centinaia di migliaia di morti? Ancora più subdola e pericolosa è la manipolazione genetica degli embrioni umani avviata dal Francis Crick Institute di Londra. Cosa si potrà fare e dove si potrà arrivare? La pratica era sempre stata vietata per “questioni etiche e morali”, adesso è tutto sorpassato e ignorato. Già l’anno scorso una equipe di ricercatori cinesi ha modificato il genoma di un embrione ufficialmente per correggere una malattia del sangue, e questo è ancora considerato un evento epocale. Quando è arrivata la notizia della modifica della linea germinale cinese, i ricercatori genetici avevano severamente condannato la ricerca. E adesso? Tutto normale, si prosegue con il progetto, si sta forse provando a “migliorare” geneticamente la specie umana, magari “controllata” da qualcuno?

 

Share