Scoperta eclissi stellare più lunga dell’Universo

Un team di astronomi della Vanderbilt University e di Harvard University ha scoperto quella che sostengono sia la più lunga eclissi stellare dell’Universo.

Illustrazione eclissi stellare TYC-2505-672-1
Illustrazione eclissi stellare TYC-2505-672-1

La super eclissi stellare ha lungo molto lontano da noi, a circa 10 mila anni luce, ed ha per protagonista un sistema stellare binario chiamato TYC 2505-672-1. Il sistema appena scoperto, è riuscito a battere due record in un colpo solo: l’ eclissi stellare con la durata più lunga e il periodo più lungo tra due eclissi. TYC 2505-672-1 è formato da due stelle giganti rosse di cui una è stata spogliata del suo involucro, facendo emergere il nucleo della stella, ora circondato da un disco di materiale estremamente esteso e denso, responsabile dell’eclisse. Le due stelle ruotano alla incredibile distanza di 20 UA una dall’altra, circa la distanza tra Sole e Urano per dare un’idea, ed ogni 69 anni danno luogo ad una eclissi stellare della durata mai registrata: 3 anni e mezzo terrestri. L’ultima eclissi registrata nel sistema TYC 2505-672-1 si è verificata tra il 2009 ed il 2011, la prossima si prevede per il 2080.

La scoperta è frutto della collaborazione di un team internazionale di astronomi, guidato da ricercatori della Vanderbilt University, negli Stati Uniti, ed i risultati dello studio sono stati descritti in un articolo pubblicato sulla rivista Astronomical Journal. Lo studio si basa su osservazioni fatte con l’aiuto della American Association of Variable Star Observers (AAVSO) e l’accesso digitale a un programma di Sky Century @ Harvard  (Dasch). Ogni progetto ha offerto gli astronomi centinaia di lastre fotografiche da esaminare, alcune delle quali tracciano tutta la strada fin dal 1890. Da queste vecchie lastre sono venute fuori circa 10 mila foto digitalizzate alle quali sono state aggiunte molte altre osservazioni recenti dell’ eclissi stellare, questo materiale è stato studiato attentamente e gli astronomi hanno ottenuto un quadro abbastanza esaustivo del sistema binario TYC 2505-672-1.

Il precedente record di durata di una eclissi stellare apparteneva ad un altro sistema binario distante “appena” 2.200 anni luce dalla Terra, e quindi più facilmente studiabile, Epsilon Aurigae, una stella gigante che viene eclissata dalla propria compagna ogni 27 anni per periodi che vanno da 640 a 730 giorni. Il sistema è composto da una stella gigante gialla attorno a cui orbita una stella normale, poco più grande del Sole, immersa in uno spesso disco di polveri e gas che da Terra vediamo quasi di taglio. C’è da dire che questo tipo di eclissi stellare è possibile solo in sistemi binari, non per una singola stella, e questo incredibile record di 3 anni e mezzo fa venire in mente alle conseguenze di una eventuale eclissi così prolungata sulla Terra: la vita sarebbe spazzata via inesorabilmente soffocata dal buio e dal freddo. Le eclissi solari per fortuna hanno una breve durata e non minacciano la vita sulla Terra, anche se sin dai tempi antichi hanno suscitato timori e causato suicidi di massa di persone convinte della imminente fine del pianeta. Comunque il 16 luglio 2186 avverrà anche per la Terra una eclissi solare insolitamente prolungata, un evento che si verifica ogni 12.000 anni, che durerà ben 7 minuti.

 

Share
Precedente Shanay Timpishka il leggendario fiume che bolle Successivo La misteriosa Arca di Gabriele: reliquia o antica arma aliena?