Il mondo si è svegliato scioccato dalla vittoria di Donald Trump

Donald Trump è ufficialmente il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America avendo vinto le elezioni che lo opponevano all’altra candidata Hillary Clinton.

Donald Trump
Donald Trump

Quello che per molti era impossibile, si è verificato nella nottata di martedi e mercoledi è arrivata la sentenza, il nuovo Presidente USA è lui, Donald Trump. Quando si è lanciato come pre-candidato del partito democratico alla presidenza pochi credevano in lui, un magnate senza nessuna esperienza politica ma con una solida carriera di presentatore TV, oltre che proprietario di un impero di imprese. Anche quando ha ricevuto la nomination ufficiale di candidato, durante la campagna elettorale, è stato duramente criticato per alcuni atteggiamenti ed alcune frasi di stampo machista, razzista e xenofobo. Tra le promesse elettorali di Donald Trump c’erano, tra l’altro, la costruzione di un muro alla frontiera tra USA e Messico, la deportazione di milioni di immigrati ed il divieto di entrata nel paese dei musulmani. Temendo l’incertezza economica e politica del paese che la eventuale vittoria di Trump potrebbe causare, il dollaro già nelle prime ore di mercoledi ha cominciato a perdere pesantemente causando il crollo delle borse asiatiche.

Molti americani ancora sono increduli e sgomenti dalla elezione di Donald Trump a Presidente, lo si capisce dalla miriade di messaggi su Twitter. Qualcuno dice di avere visto persone piangere di paura per le strade di New York; qualcuno crede ad uno scherzo; qualcuno della Florida si domanda come ha fatto Trump a vincere in uno stato dove non doveva vincere; qualcuno ancora più abbattuto dice che l’America è morta questa notte; un altro dice che la democrazia sta morendo dappertutto e adesso negli USA; una donna dice di avere paura per il mondo che verrà; un’altra donna sulla stessa onda dice che ha vinto il razzismo, il sessismo, l’omofobia ed il preconcetto, che adesso serve pregare; un uomo dice che il peggiore incubo americano era l’11/09 ma che adesso è il 9/11. Da contraltare il russo Putin che ha fatto i complimenti al vincitore e si augura rapporti migliori tra Russia e USA.

Citiamo, per conoscerlo meglio, alcune frasi del nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump.

  • “Mi dispiace per i perdenti e nemici, ma il mio QI è uno dei più alti, e tu lo sai. Per favore non sentirti stupido o insicuro, la colpa non è vostra…”
  • “Pago il meno possibile di tasse e lotto fino all’inferno per pagare il meno possibile.Odio il modo con cui sprecano il nostro denaro”
  • “Uomini negri contando i miei soldi! Lo odio. L’unico tipo di persona che voglio che conti i miei soldi sono i ragazzi che indossano yarmulkes (copricapo ebraico) ogni giorno”
  • “Non lasciate entrare negli USA i pazienti con Ebola, Curateli nel miglior modo possibile là, gli Usa hanno già abbastanza problemi” (detta mentre l’epidemia devastava l’Africa occidentale)
  • “Se le persone uccise a Parigi avessero avuto delle armi avrebbero potuto almeno difendersi” (dopo la strage di Charlie Hebdo)
  • “Quando il Messico ci manda la sua gente, non ci manda la gente migliore, ci stanno mandando gente che ha molti problemi, loro ci stanno mandando problemi. Ci stanno portando criminalità, droga, stupri, solo alcuni di loro sono brave persone”
  • “Io non sto usando lobbisti, non sto usando donatori. Non mi interessa. Sono molto ricco” (A proposito del finanziamento della sua campagna elettorale)
  • “Non importa ciò che i media scrivono di te finché hai a disposizione un giovane bel culo”
  • “Mi piacciono i cinesi. Ho venduto ad un cinese un appartamento per $ 15 milioni, come fanno a non piacerti?”

A noi non piace lui con i suoi toni da spaccone ed i suoi modi da cafone. La Clinton ha perso principalmente perché è una donna ed i puritani americani hanno storto il naso, i sondaggi la davano vincente ma all’ultimo momento è stata abbandonata da una parte del suo elettorato. Voti venduti o rubati? Mah! In Inghilterra direbbero “God save the USA”, “and the World”, aggiungiamo noi. Ma oramai è fatta, Donald Trump è il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America.

Share
Precedente Sopra la croce non c’era scritto solo INRI, approfondimento Successivo Scoperta in Iraq una antica città dell’ Impero Accadico