Un uomo clinicamente morto da un’ora torna in vita e racconta

Un uomo clinicamente morto da più di un’ora torna in vita e racconta con commozione come è andato in cielo e ha incontrato gli amici morti prima di tornare.

Vita estraterrena
Vita extraterrena

La linea di confine tra la morte e la vita sembra sempre più sottile, da più parti si parla di ricordi di vita extraterrena ed il miracoloso ritorno dalla morte. L’incredibile storia viene dagli USA ed a raccontarla è il Dr Gary Wood. Egli racconta che all’età di 18 anni lui e sua sorella sono stati coinvolti in un gravissimo incidente stradale. La 16enne Sue, sua sorella, uscì quasi incolume, mentre Gary ebbe delle lesioni vitali gravi, come lo schiacciamento della laringe e delle corde vocali, lo strappo del naso e molte ossa rotte. Le ferite erano così gravi che quando i paramedici sono arrivati sul luogo dell’incidente, Gary è stato dichiarato morto sul posto. Tuttavia, l’adolescente ribelle, come egli stesso si definisce, è tornato in vita e ricorda ancora tutto in modo così vivido circa 50 anni dopo l’incidente.

Parlando con il presentatore Sid Roth nel suo show “It’s Supernatural!”, Gary Wood ha raccontato che dopo l’incidente ha sentito immenso dolore, poi, appena morto ogni dolore era sparito. L’uomo clinicamente morto è uscito dal corpo. Wood sostiene di essere asceso al cielo. Egli ha detto: “Morire è come prendere i vestiti e metterli da parte.  Ho fatto un passo fuori da questo corpo, da questa Terra, e poi sono stato innalzato attraverso la parte superiore della mia auto e in un istante la mia vita appena conclusa è passata davanti ai miei occhi. Poi sono stato catturato nel vortice di una enorme nuvola a forma di imbuto che è cresciuta in luminosità”. Gary ha descritto il morire e salire al cielo come “estasi, pace, calma, tranquillità”.  “Allora questa nube si è aperta e ho visto questo gigante satellite d’oro, sospeso nello spazio che la Bibbia chiama Paradiso”. Il Dr Wood, che è autore di diversi libri sulla sua esperienza presunta, ha detto che è stato poi raggiunto da un angelo che era alto almeno 21 metri e che si fermò davanti a porte che erano larghe oltre 800 km”. Descrivendo l’angelo: “Aveva una spada, aveva capelli d’oro filato”. E c’era un angelo all’interno della città che teneva alcuni libri. “C’è stato qualche scambio tra i due angeli e poi mi è stato consentito l’accesso alla città”.

Continuando il suo racconto, Gary sostiene di avere incontrato il suo migliore amico del liceo, rimasto ucciso tempo prima in un incidente col tosaerba. “Poi il mio amico mi ha portato in giro nel luogo chiamato Paradiso. Il mio amico mi ha portato a circa 500 metri dalla sala del trono di Dio, e sono rimasto affascinato dalla scritta sulla parte esterna che diceva ‘Benedizioni non reclamate’. Quando ho aperto la porta, con mio grande stupore ho visto gambe appese al muro, gambe reali. Ogni parte della propria anatomia era lì in quella stanza e la gente mi ha chiesto ‘Perché avete bisogno di un posto come questo?’ Perché Dio ha un pezzo di ricambio, quando Dio fa un miracolo”.  Il Dr Wood, che è ormai diventato un ministro di culto, ha raccontato come aveva conosciuto Gesù: “Sono stato mandato di nuovo alla vita per dire alla gente che il Paradiso è vero, c’è una canzone da cantare, c’è una missione o viaggio da fare, c’è un libro da scrivere. Hai un unico scopo su questa terra. Gesù mi ha detto di dare un messaggio specifico, ci sarà uno spirito di restauro che avrebbe prevalso in tutto il paese, ci sarebbe stato un insegnamento imperniato sulla preghiera”.

Ritornando sulla terra, la sorella più giovane stava gridando il suo nome, nella speranza che Gary potesse essere rianimato, un urlo che egli dice che lui e il suo amico hanno sentito in Paradiso. “Mentre il mio amico mi stava portando in giro, non appena Sue cominciò a gridare, il mio amico mi ha detto ‘hai avuto modo di tornare indietro, lei sta usando quel nome’. E così sono tornato indietro nel mio corpo. Hanno notato segni di vita in me e mi portarono precipitosamente in ospedale per stabilizzarmi “. Questo è un estratto del lungo ed incredibile racconto di Gary Wood, l’uomo clinicamente morto da più di un’ora che è tornato alla vita.

 

Share
Precedente Antica meridiana di circa 8000 anni fa scoperta per caso in Italia Successivo Nuovo esame del sangue indica quanto tempo vivrai ancora