CFBDSIR 2149-0403 il misterioso corpo celeste vagante

Quando gli astronomi hanno rilevato CFBDSIR 2149-0403 nello spazio profondo hanno fatto una delle scoperte più sconcertanti nel nostro vicinato galattico.  L’oggetto, un corpo stranamente isolato e “altamente metallico”, era diverso da qualsiasi cosa che gli scienziati avessero mai visto. Dalla sua scoperta gli astronomi stanno ancora discutendo circa la sua natura e origine, qualcuno ha azzardato l’ipotesi che l’oggetto spaziale misterioso possa essere un pezzo enorme di tecnologia extraterrestre che dimostra che non siamo soli nell’universo.

CFBDSIR 2149-0403

CFBDSIR 2149-0403 è stato scoperto nel novembre 2012 dal Canada-France Brown Dwarfs Survey, un programma di mappatura del cielo nel vicino infrarosso per la ricerca di nane brune, e confermato grazie ai dati del Wide-field Infrared Survey Explorer. Lo strano oggetto è stato descritto come uno “sconcertante isolato oggetto” che si trova a circa 130 anni luce di distanza dal nostro Sole. La sua massa è stata stimata in circa quattro / sette volte quella di Giove, il più grande pianeta del nostro sistema solare, e fa presupporre che possa essere un  gigante gassoso anziché una sub-nana bruna, come si poteva presupporre. Osservazioni spettroscopiche indicano la presenza di metano ed acqua allo stato gassoso. Quando CFBDSIR 2149-0403 è stato scoperto gli astronomi pensavano fosse un pianeta interstellare, il più vicino mai trovato, ma dopo anni di studio, i ricercatori hanno iniziato a riesaminare le prove, e molti sono giunti alla conclusione che era improbabile che fosse un “pianeta canaglia”. Il termine “pianeta canaglia”, si riferisce ad un pianeta che è stato buttato fuori dell’orbita della sua stella madre, o anche a un pianeta che non ha mai avuto una stella madre, ma è stato in orbita nello spazio attorno al centro galattico da quando si è formato.

La prova che l’oggetto era improbabile che fosse un pianeta errante ha portato alcuni ricercatori a proporre che poteva essere una stella nana bruna. Ma anche questa supposizione è stata alla fine respinta come improbabile perché l’oggetto era troppo piccolo per essere una nana bruna, essendo solo circa quattro / sette volte più grande di Giove, mentre le nane brune più piccolo conosciute sono almeno 13 volte più grandi di Giove. Una ulteriore osservazione dell’oggetto che viaggia nello spazio profondo ha portato al suggerimento che facesse parte di un gruppo di oggetti spaziali chiamato AB Doradus, costituito da oggetti della stessa età, storia e origine orbitanti insieme nella nostra galassia. Partendo dal presupposto che CFBDSIR 2149-0403 faceva parte del gruppo AB Doradus, gli astronomi hanno stimato la sua età in circa 50 / 120 milioni di anni. Ma alla fine, un gruppo di ricercatori della Grenoble Alpes University in Francia, guidata da Philippe Delorme, dopo una attenta osservazione. ha pubblicato uno studio che ha escluso la possibilità che CFBDSIR 2149-0403 facesse parte del gruppo noto di oggetti in movimento nello spazio AB Doradus come si pensava. La scoperta che l’oggetto non fa parte del gruppo AB Doradus ha portato alla conclusione che non era forse così giovane come si pensava. Delorme e il suo team ha anche determinato che CFBDSIR 2149-0403 o ha un peso basso o un insolitamente alta metallicità.

Le nuove osservazioni aumentato l’incertezza dei ricercatori sulla massa dell’oggetto in tal modo che sono ancor meno sicuri di prima se classificarlo come un giovane pianeta interstellare o una nana bruna altamente metallica. Ma questa incertezza ha innescato la teoria che CFBDSIR 2149-0403 potrebbe essere qualcosa di cui gli scienziati non sono disposti a parlare apertamente, che è una struttura artificiale, il prodotto di una tecnologia extraterrestre avanzata, che potrebbe dimostrare che la civiltà umana non è l’unica civiltà tecnologica nell’universo.

Share
Precedente Terremoti: aumento attività sismica prelude terremoto catastrofico? Successivo La Grande Piramide di Giza non è una tomba