Il mistero degli incendi di Canneto di Caronia

Canneto di Caronia, un piccolo e sconosciuto villaggio siciliano, è balzato alla cronaca nel 2004 per gli incendi che si verificavano senza apparente causa. Canneto è una frazione di 180 abitanti del comune di Caronia, in provincia di Messina, sconosciuto ai più, ha un grande mistero che lo circonda: una serie insolita di incendi che si sono verificati senza causa apparente all’inizio del 2004 e ancora nell’estate del 2014.

Canneto di Caronia

Le storie strane ed irrisolte hanno sempre generato molto interesse pubblico, e quello che è successo a Canneto di Caronia non è da meno. Mentre la grande maggioranza degli incendi, senza dubbio, proviene da cause prevenibili e verificabili, il fenomeno delle combustioni spontanee, ancora oggi misteriose, continua ad affascinare e terrorizzare la gente, anche nell’era moderna. Può mai verificarsi una combustione spontanea? Eppure, si hanno notizie addirittura di corpi umani andati in combustine spontanea. La nozione che all’improvviso, per nessuna ragione apparente, un elemento fisico potrebbe accendersi e cominciare a bruciare non preoccupa la maggior parte delle persone. La stragrande maggioranza degli incendi semplicemente non si verificano in questo modo. Eppure, quando altre spiegazioni razionali non soddisfano, come zombie o vampiri o licantropi, le ansie delle combustioni spontanee toccano in alcune paure umane molto primordiali ed hanno un interesse pubblico più ampio. Molti investigatori paranormali credono da tempo che la scienza non ha ancora sufficientemente spiegato ogni fenomeno naturale. Certamente le meraviglie dell’elettricità avrebbero colpito la maggior parte delle persone durante l’età della pietra come qualcosa di abbastanza magico, anche le persone di poche generazioni fa potrebbero considerare il supercomputer ultra veloce di oggi, qualcosa del regno della fantascienza. Piuttosto che scoraggiare le preoccupazioni degli abitanti di Canneto di Caronia che gli incendi che hanno colpito la loro comunità risultano straordinari in qualche modo o addirittura paranormali, il resto del mondo deve avvicinarsi ad alcuni avvenimenti con una mente aperta. Forse fra alcuni secoli da oggi, la serie di strani incendi nella piccola comunità siciliana non si dimostrerà così preoccupante.

Il bel villaggio di Canneto di Caronia, nella Sicilia nordorientale, occupa una collina vicino al grande vulcano del Monte Etna. In passato, la Sicilia ha assistito ad alcuni cambiamenti significativi della Terra. Gran parte del paesaggio drammatico della regione riflette le cicatrici geologiche di eruzioni periodiche e terremoti. Alte montagne e blocchi rocciosi formano una parte naturale del paesaggio. Nel corso della sua lunga storia, la Sicilia ha assistito anche a notevoli avvenimenti violenti, più recentemente quando gli alleati liberarono Palermo durante la seconda guerra mondiale. Il mistero degli incendi di Canneto di Caronia è emerso per la prima volta durante il mese di gennaio del 2004. Per diverse settimane, i residenti del piccolo villaggio hanno subito incendi improvvisi, inaspettati, per nessun motivo apparente. Le fiamme sono sorte in alcuni elettrodomestici, tra cui un fornello, un aspirapolvere e un televisore. Anche dopo che la società elettrica locale ha terminato i controlli al villaggio, gli incidenti di combustione spontanea insoliti sono continuati. La preoccupazione degli abitanti del villaggio, secondo quanto riferito, montò quando gli incendi continuarono a scoppiare senza una causa apparente in oggetti domestici ordinari anche dopo che la corrente elettrica fu staccata nella comunità. Poiché le autorità locali hanno avviato un’indagine, il fenomeno è cessato brevemente, ma poi è ripreso nell’aprile del 2004. Gli inconvenienti inspiegabili hanno continuato fino alla fine dell’agosto di quell’anno. Le congetture avanzate per spiegare i misteriosi fuochi domestici variano da forze demoniache ad arma segreta. Gli strani incendi spontanei hanno creato notevoli preoccupazioni ed anche dopo che gli incendi si arrestarono, esisteva confusione circa la causa che li aveva generati.

Un gruppo di ricercatori dell’Istituto Nazionale di Ricerca ha tentato di accertare la causa dei fuochi di Canneto di Caronia. Nel 2007, i timori che la causa si riferiva a emissioni elettromagnetiche ad alta potenza non spiegate ha causato l’evacuazione della comunità. Una scoperta di tali armi da parte di alcuni investigatori non ha portato ad accuse formali per giungere ad un tribunale. Le congetture sugli strani incendi di Canneto di Caronia probabilmente continueranno ad attirare l’attenzione della gente in futuro. Secondo quanto riferito, durante l’estate del 2014, si sono verificati nuovi inspiegabili incendi. Si trovò anche un piromane che aveva causato qualche piccolo incendio, ma nulla a che fare con quelli avvenuti del 2004. Fino a che non emergerà una chiara spiegazione, questi eventi susciteranno interesse e discussioni, lasciando nel mistero e nell’incertezza quanto accaduto.

Share
Precedente Pappagallo testimone di un omicidio Successivo Il mistero dei crani allungati