Tra pazzi ed invasati si rischia una guerra nucleare

Una guerra nucleare alle porte? Ci sono delle reali possibilità che questo avvenga, purtroppo: le fragili trame della diplomazia mondiale hanno fatto crack. Oramai siamo sull’orlo del patatrac, da un momento all’altro un atto di inconsulta pazzia o un atto di spacconeria può condurre il mondo intero verso il baratro.

Missili balistici nordcoreani

I fatti sono noti a tutti, da una parte il pazzo dittatore nordcoreano con sogni hitleriani di grandezza, dall’altra un tronfio e spaccone presidente americano che vuole mostrare i muscoli a tutti, amici e nemici, e reiterare la supremazia a stelle e strisce, insieme stanno organizzando una bella guerra nucleare. La Corea del Nord addirittura minaccia gli USA ed i suoi alleati asiatici (in primis Corea del Sud) promettendo di annientarli, sembra la sfida lanciata da un topolino ad un orso. Le minacce nucleari nordcoreane non sono state prese sul serio in passato, solo sanzioni economiche verso lo stato asiatico, e qualcuno ancora oggi, scettico, è convinto che Pyongyang non possieda la tecnologia per sparare una testata nucleare a lungo raggio verso gli USA, mentre a breve raggio ha già dimostrato di poterlo fare. Secondo lo specialista americano Jeffrey Lewis, la Corea del Nord ha solo un ostacolo da superare per  lanciare un missile balistico con una testata nucleare in grado di colpire l’America continentale. Lewis ha osservato che non appena gli scienziati ei ricercatori militari di Kim Jong-Un scopriranno come attaccare una testata nucleare che possa sopportare il caldo e lo stress di un lancio intercontinentale da Pyongyang a Washington, la loro missione di nuclearizzazione degli Stati Uniti sarà completa. Il territorio americano di Guam, un’isola dell’Oceano Pacifico occidentale di notevole importanza strategica, sembra il primo bersaglio a portata di tiro del pazzo dittatore nordcoreano Kim Jong-Un per “dare una lezione agli USA”. Al momento sembra che la Corea del Nord sia in attesa di “mosse americane” prima di sparare i missili contro Guam. Gli USA ed il suo presidente Trump fanno sapere di essere più che pronti non solo per un attacco ma di essere anche in grado di neutralizzare i missili nordcoreani. Insomma, una guerra nucleare sembra proprio alle porte. Cosa pensate faranno gli USA? Non è escluso un “attacco preventivo” per neutralizzare le postazioni missilistiche nordcoreane, ma certamente non resteranno inerti in caso di attacco a Guam e la loro risposta non si farà attendere. Purtroppo sappiamo di cosa è capace di fare la potenza militare americana: annienterebbero l’intera Corea del Nord con una serie di gittate nucleari che avranno ripercussioni in tutto il sudest asiatico e l’Oceano Pacifico, una nuova e ben peggiore Hiroshima.

Ma cosa innescherebbe a livello politico mondiale una guerra nucleare tra i due Paesi? Già India e Cina hanno portato le loro truppe ed armamenti ai confini pronti ad attaccare/difendersi. E la Russia? Stranamente sembra fuori dalla mischia, ma non è così, sono sornioni e calcolatori, e la possibilità di fare uno sgambetto agli USA non lo disdegnerebbero. L’Europa come al solito non è né carne né pesce, mentre la diplomazia internazionale cerca in tutti i modi di “ammorbidire” l’atteggiamento delle parti facendo presente gli immensi pericoli di un conflitto e conseguente guerra nucleare.

Share
Precedente Cosa accadrebbe se il mondo smettesse di girare? Successivo Creare un diamante dalle ceneri del defunto