Antichi geoglifi quasi sconosciuti

I geoglifi sono enormi raffigurazioni scolpite nel terreno da antiche culture di tutto il mondo che di solito rappresentano animali o figure geometriche. Altre volte questi incredibili opere d’arte raffigurano anche figure umanoidi e intricate linee complesse. In tutto il mondo ci sono enormi raffigurazioni incise sul terreno, questi incredibili disegni però sono stati creati per essere visti dall’alto e sono appena visibili da terra. La prima domanda è: perché? A chi erano rivolte? Mentre quasi tutti conoscono le intricate linee di Nazca, ci sono altri luoghi e geoglifi simili di cui probabilmente non hai mai sentito parlare.

Linee di Sajama - Bolivia
Linee di Sajama – Bolivia

Le linee di Sajama, Bolivia.

Questi misteriosi geoglifi situati in Bolivia sono tra i più grandi mai creati al mondo. Secondo i ricercatori, non rappresentano alcuna forma riconoscibile e sono impossibili da vedere da terra. Queste linee misteriose coprono un’area di 22.522 chilometri quadrati. Anche se la sua vera origine rimane un mistero per i ricercatori, ci sono alcuni che hanno supportato alcune teorie che suggeriscono che queste strane linee sono state incise con uno scopo religioso. Simile alla creazione delle linee di Nazca, le linee Sajama state create rimuovendo lo strato di terreno scuro superiore, esponendo il substrato sottostante più chiaro. Le linee del Sajama furono scoperte dagli esploratori negli anni ’20 e si ritiene risalgano al 900 a.C. circa. La sua origine e il vero scopo comunque rimangono un mistero profondo.

andelabro di Paracas - Perù
andelabro di Paracas – Perù

Il Candelabro di Paracas, Perù

Uno dei più misteriosi e affascinanti geoglifi è il Candelabro di Paracas in Perù. E’ stato scavato su una collina sabbiosa nei pressi della baia di Pisco, nella penisola di Paracas , nel Perù centro-orientale. La strana formazione è perfettamente allineata a nord e a sud, e puoi persino vederla a circa 12 miglia dal mare. Intorno, i ricercatori hanno scoperto di resti di ceramica, il che li ha portati a credere che il candelabro di Paracas è opera dei ” Paracas”, una cultura pre-Inca. Il vero significato e lo scopo rimangono un argomento ampiamente discusso tra gli esperti. Mentre il candelabro di Paracas può essere visto anche dal cielo, non è così visibile come le linee di Nazca che si trovano a circa 160 chilometri a sud-ovest. I ricercatori ritengono che le linee di Nazca e il candelabro di Paracas non siano affatto correlati. Fino ad oggi, il significato esatto e lo scopo di questo complesso designo rimangono un mistero.

Gigante di Atacama - Chile
Gigante di Atacama – Chile

Il gigante di Atacama, Cile

Il deserto di Atacama in Cile è stato un posto molto importante nel passato e nel presente. Il deserto di Atacama ha la più grande collezione di geoglifi pittorici scoperti sul pianeta. I ricercatori hanno scoperto circa 5.000 esempi nell’area. La maggior parte dei geoglifi della zona raffiguranti animali ed esseri umanoidi, ma non v’è un geoglifo antropomorfo che si distingue chiaramente dagli altri, ed è considerato uno straordinario esempio di ingegno e il talento degli antichi. Situato vicino alla città di Huara, c’è un geoglifo misterioso che rappresenta ciò che sembra essere una figura umanoide gigante. Conosciuta localmente come “El Gigante de Tarapacá”, la misteriosa figura è stata creata con lo stile Lluta, che i ricercatori dicono tende ad disegnare gambe lunghe e strette, combinate con una testa quadrata. La figura gigantesca si trova vicino alle pendici orientali del Cerro Unita ed è il più grande geoglifo umanoide del pianeta. Con sua lunghezza di ottantasei metri è trentuno metri più lungo degli gigante di Cerne Abbas. Mentre molti potrebbero non essere d’accordo su ciò che la misteriosa figura rappresenta, ci sono alcuni ricercatori che suggeriscono che il Gigante de Atacama è una rappresentazione di una Chaman pre-Inca, che si crede essere raffigurato in mano una borsa e una freccia. Secondo gli esperti, testa quadrata è infatti una rappresentazione di una maschera jaguaro e la somiglianza ad un robot è puramente casuale. I ricercatori stimano che la figura misteriosa sia stata creata tra l’800 e il 1400 d.C. Alcuni teorici suggeriscono che la forma misteriosa e anomala del gigante di Atacama è la prova di antiche visite extraterrestri e che non rappresenta un antico sciamano, ma gli esseri che sono venuti giù dal cielo nel lontano passato.

Blythe Intaglios - USA
Blythe Intaglios – USA

The Blythe Intaglios, USA.

Situato vicino a Blythe, nella contea di Riverside in California, negli Stati Uniti, ci sono alcuni esempi di grandi figure umane, geoglifi creati nel passato. A circa 22 km da Blythe, ci sono circa 60 figure umanoidi scolpite sulla terreno. La più grande di loro misura circa 53 metri di lunghezza, i ricercatori ritengono che questi misteriosi geoglifi siano stati creati dai nativi americani Quechan (Yuma) e dai popoli del Mojave, e rappresenta l’unico gruppo collettivo di figure umanoidi scoperti fino a ora sul nostro pianeta. Le misteriose figure furono scoperte intorno al 1932 e si ritiene che siano state create intorno all’anno 1000, se non di più. Come molti altri geoglifi in Sud America, i Blythe Intaglios sono stati creati con un’attenta rimozione del terreno più scuro, rivelando un sottostrato chiaro sottostante. I ricercatori credono che rappresentino le figure della mitologia Yuman.

Share
Precedente Il mistero di Rapa Nui o Isola di Pasqua Successivo Krakatoa esibisce i suoi fulmini vulcanici