Invia il tuo nome su Marte con Mars2020

Sei un tipo avventuroso e vorresti viaggiare nello spazio? È difficile, però potresti mandare il tuo nome su Marte con la prossima missione NASA Mars2020. Ebbene sì, la NASA ha inventato un altro escamotage per pubblicizzare le sue prossime missioni spaziali e destare l’attenzione del pubblico.

Mission NASA Mars2020
Mission NASA Mars2020

Non sei un astronauta e forse non lo sarai mai però adesso hai l’opportunità di partecipare alle missioni spaziali non fisicamente ma iscrivendo il tuo nome. La NASA ha lanciato una campagna per chiunque desideri inviare il proprio nome su Marte, sotto forma di una carta d’imbarco digitalizzata su un chip incorporato nella prossima missione di Mars2020. “Vuoi accompagnarmi su Marte? Manda il tuo nome sulla superficie del pianeta rosso con il prossimo rover della NASA, Mars2020”, è lo slogan pubblicato sull’account Twitter di Mars Curiosity, che esplora il nostro vicino planetario dal 2012. Nelle foto: il logo della missione NASA Mars2020 ed un facsimile della carta di imbarco che verrà rilasciata agli iscritti.

Documento imbarco Mars2020
Documento imbarco Mars2020

Tutti i nomi inviati vengono esaminati, approvati e quindi incisi su un microchip. Il microchip sarà posizionato a bordo del rover Mars2020 che atterrerà su Marte nel 2021. Se vuoi partecipare con il tuo nome ad altre missioni NASA non devi fare altro che attivare la sezione “Frequent Flyers”. Il biglietto include anche i punti “frequent flyers” (tipo le miglia dei viaggi aerei) accumulati che si aggiungono ai precedenti se si è partecipato ad altre missioni della NASA. Per inviare il tuo nome CLICCA QUI (sito della NASA). Hai tempo fino al 30 settembre.

Il lancio della missione Mars2020 è previsto tra il 17 luglio ed il 5 agosto 2020 (finestra di lancio) dalla Cape Canaveral Air Force Station, Florida, il suo arrivo su Marte è previsto per il 18 febbraio 2021 nel cratere di Jezero, la durata della missione è prevista in almeno un anno marziano, circa 687 giorni terrestri. Il rover, che pesa circa 1.000 chilogrammi, cercherà segni di vita microbica, oltre a fare indagini climatiche e geologiche, raccogliere campioni e spianare la strada a future esplorazioni e colonizzazioni umane. Buon viaggio interplanetario.

Share
Precedente I grandi misteri della Bibbia Successivo La misteriosa morte di tre astronauti