Il nuovo governo M5S e PD si fa

Dopo giorni di consultazioni ed incontri tra il PD ed il M5S, i due partiti hanno trovato l’accordo per la nascita di un governo appoggiato anche dal LEU. Normalmente mi occupo poco di politica perché ci sono sempre i “sapientoni”, quelli che sanno tutto, che commentano da par loro incuranti dei fatti inconfutabili e rifiutando qualunque confronto civile e democratico. Per i curiosi, non sono del PD. Ma tant’è.

Nuovo governo
Nuovo governo

Da giorni oramai non si sente parlare d’altro (da parte del centro destra, in primis l’ex ministro Salvini) di attentato alla Costituzione, di illegittimità, di inciuci che coinvolgerebbe addirittura anche il Capo dello Stato. Secondo me in molti non hanno neanche l’idea di quanto stabilito dalla leggi. Secondo la Costituzione Italiana è il Presidente della Repubblica l’unico che può sciogliere le Camere ed indire nuove elezioni. Un modesto ministro dell’interno facente parte di una coalizione in maniera minoritaria (17%) non ha né il potere né tanto meno può decidere cosa fare, tanto meno indire nuove elezioni. L’ex ministro Salvini si è dato da solo la zappa sui piedi illudendosi degli effimeri sondaggi che lo davano al 36% e, pensando di potere vincere accecato dalla mania di potere da Duce (aveva chiesto anche pieni poteri!), ha pugnalato alle spalle nel mese di agosto l’alleato di governo di maggioranza relativa di fatto sfasciando il governo! Il Presidente della Repubblica, come nelle sue prerogative e secondo la Costituzione, ha giustamente verificato la possibilità di una eventuale nuova maggioranza con numeri e programma politico condiviso che potesse formare un nuovo governo duraturo senza indire nuove elezioni, che bisogna ricordarlo, costa tanto e crea danni notevoli all’economia. Basti vedere lo spread con i bund tedeschi schizzato oltre i 300 punti alla crisi e normalizzato sotto i 150 alla notizia di possibile nuovo governo.

Naturalmente Salvini che si sentiva il padrone del mondo, adesso si sente fregato e sbandiera incostituzionalità ed inciuci, proprio lui che ha tradito per brama di potere! Si rilegga la Costituzione ed accetti la sconfitta, il nuovo governo si fa e durerà visto i numeri (vedi tabella) con buona pace dell’oramai logoro ed obsoleto centrodestra e dello stesso Salvini che ha perso una grande occasione per brama di potere. L’occasione di tornare in auge per il PD è ghiotta e certamente non se la lasceranno sfuggire agganciati a M5S.

Naturalmente questo è il mio modesto parere, ma a sentire in giro c’è molta gente che la pensa allo stesso modo ed i sondaggi fanno registrare un bel calo per Salvini ed il centrodestra.

Ecco i numeri del nuovo governo:

Partito               Camera                        Senato

M5S                32,7     223                  32,2     112

PD                  18,7       91                  19,1       45

LEU                  3,4       14                    3,3         4

——————————————————————

Totale              54,8     328                  54,6     161

Maggioranza               316                             161

Share
Precedente La misteriosa scomparsa di un intero villaggio cinese Successivo Cambiamenti climatici causeranno la nuova Apocalisse