Pescato un rarissimo pesce di 300 milioni di anni fa

Le profondità degli oceani, lo sappiamo, hanno mille sorprese per noi celando anche delle specie marine rare o estinte come un pesce pescato in Norvegia. Oscar Lundahl, un pescatore di 19 anni, è abituato a fotografare le sue prede di cui ha una vasta collezione, ha fatto un colpaccio durante la sua abituale pesca al largo dell’isola di Andoya, nella Norvegia settentrionale, nel Mare del Nord.

Pesce raro preistorico 1
Pesce raro preistorico 1

Oscar era alla ricerca di ippoglosso, noto anche come pesce burro, che vive nelle profondità del mare. Aveva da poco disposto la sua canna da pesca a 4 ganci quando sentì un forte strattone della sua canna. Aiutato dal suo compagno di pesca iniziò a girare la sua bobina e combatté con la bestia per più di mezz’ora. “Avevo quattro ganci in fila e all’improvviso ho sentito qualcosa di abbastanza grande alla fine dell’asta. Mi ci sono voluti circa 30 minuti per farlo rotolare perché era profondo 800 metri ” ha detto. Oscar ha spiegato di aver alzato la canna per dare un’occhiata alla bestia che aveva fatto così tanti sforzi per eliminarla. “C’erano due halibut (o pesce piatto, simile alla sogliola, può arrivare fino a 2,5 mt di lunghezza e pesare anche 300 kg…) su due ganci e ne sono rimasto molto contento. Ma poi ho visto che c’era qualcos’altro… All’apparenza sembrava un dinosauro o un mostro alieno o qualcosa di simile, invece era un esemplare rarissimo e quasi impossibile da pescare: una variante del pesce ratto, il cui nome latino è Chimaeras Monstrosa Linnaeus, derivato dal noto mitico mostro greco che aveva la testa di un leone e la coda di un drago.

Pesce raro preistorico 2
Pesce raro preistorico 2

Il pesce ratto è lontano parente dello squalo e risale a più di 300 milioni di anni fa. Vive in acque molto profonde e viene catturato molto raramente. Vista la rarità del pesce, Oscar aveva pensato di ributtarlo in acqua, ma purtroppo dopo la lotta e la varietà di pressione, il pesce era morto. Oscar ed i suoi amici quella sera hanno cucinato e mangiato il raro pesce ratto pescato e l’hanno trovato molto buono, con sapore simile al merluzzo ma più saporito. Peccato abbiano ucciso e mangiato una rarità marina, forse in estinzione, chissà.

Share
Precedente I Ctones: la tribù che vive nelle profondità della Terra Successivo Gemelle Pollock un caso di reincarnazione documentato